MXGP Patagonia: Antonio Cairoli troppo forte per tutti

Vittoria strepitosa di Antonio Cairoli che domina l'MXGP di Patagonia iniziando al meglio la stagione 2019 secondo posto per Gajser davanti a Van Horebeek

3 marzo 2019 - 20:48

Un Antonio Cairoli semplicemente troppo forte per gli avversarsi ha vinto l’MXGP di Patagonia prima gara del mondiale (qui la sintesi TV). TC222 ha conquistato la vittoria anche in gara 2 bissando il successo ottenuto in gara 1 e portando a casa i primi 25 punti in campionato. Sul podio sono saliti anche lo sloveno Tim Gajser (Honda) davanti ad un clamoroso Jeremy Van Horebeek (Honda)  mentre Romain Febvre ( Yamaha) ha gettato al vento un podio sicuro dopo una brutta caduta a pochi minuti dal termine. Quattordicesimo posto per Alessandro Lupino mentre Ivo Monticelli ha chiuso in diciassettesima posizione.

CHI BEN COMINCIA

Successo mai in discussione quello di Antonio Cairoli che nonostante una partenza non perfetta in gara 2 ha saputo aspettare per poi dare il classico “cambio di ritmo” che spesso gli ha permesso di vincere in altre occasioni. Per Tony vittoria numero ottantasei in carriera e grande soddisfazione: ” è il modo migliore per iniziare la stagione, sapevo che dopo la giornata difficile di ieri era importante partire bene ed essere veloci. Devo rimanere concentrato e sono contento di questo inizio”. Gara consistente per Tim Gajser con la Honda ufficiale del team gestito da Giacomo Gariboldi. Per lo sloveno un inizio di stagione importante e sicuramente di grande fiducia per il resto del campionato. Ha sorpreso in positivo Jeremy Van Horebeek, fino a qualche settimana senza moto e sul podio in Argentina.

DOMINA PRADO NELLA MX2

Jorge Prado ha conquistato la vittoria del MXGP di Patagonia dopo un dominio totale in entrambe le gare. Lo spagnolo in questo momento non sembra avere avversari e soprattutto continua a dimostrare una maturità incredibile nonostante la giovane età. Secondo posto per Kjer Olsen (2-2) l’unico in grado di tenere per poco il ritmo del pilota della KTM. Ottimo terzo posto al debutto nella MX2 per Mitch Evans ( 5-3) con la Honda del team 144motorsports. Calvin Vlaanderen chiude in quarta posizione ( 4-4) davanti a Henry Jacobi ( 3-5). Questi ultimi tre piloti hanno chiuso con 36 punti ma il piazzamento migliore di Evans nella seconda gara gli ha permesso di salire sul podio. Tredicesimo posto assoluto per Michele Cervellin mentre il team RedMoto Assomotor ha chiuso la trasferta sudamericana con un totale di 14 punti.

MXGP IN DIRETTA WEB SU CORSEDIMOTO

Il nostro sito offre l’intero Mondiale in diretta web, in collaborazione con il videopass ufficiale. Questo il link per accedere al live. Il servizio è su abbonamento: il singolo GP costa € 9,99, il pass per l’intera stagione (19 GP e il Motocross Nazioni) costa € 129,99.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MXGP Germania: Tim Gajser è carico, Tony Cairoli ancora in dubbio

National MX: Christian Craig attende l’esito dell’antidoping

MotoGP, Johann Zarco con un nuovo telaio. KTM ancora in pista