MXGP Olanda: Cairoli da urlo domina a Valkenswaard

Terza vittoria su tre gare per Antonio Cairoli che anche a Valkenswaard detta legge allungando in classifica e preparandosi al meglio per la gara di Arco di Trento

31 marzo 2019 - 17:53

Nonostante qualche problema fisico Antonio Cairoli ha dominato il GP di Valkenswaard in Olanda (qui il resoconto della prima manche) confermando la sua leadership nella categoria e nel campionato. Una vittoria arrivata grazie all’ennesima doppietta della fenomenale carriera del pilota italiano, ora anche in leggera fuga nella classifica iridata. Ritorna sul podio Clement Desalle con la Kawasaki ( 2-5) davanti alla Honda di Tim Gajser (2-7) che dovrà ancora una volta recriminare per la caduta nella prima manche.Ancora punti importanti per Jeremy Van Horebeek (5-4) davanti ad un competitivo Arminas Jasikonis con l’Husqvarna ufficiale (4-4). Grande gara di Ivo Monticelli tredicesimo nella classifica finale.

Parola  di Tony Cairoli

Il fuoriclasse italiano ha firmato il trionfo numero 88 nel Mondiale. Con questa doppietta ha scaldato ancora di più l’attesa per il prossimo round che si corre il prossimo week sul tracciato di Pietramurata, vicino ad Arco, in Trentino. “Sono contento per la vittoria, è stata una gara difficile” ha detto Cairoli. ” Ringrazio il team per il successo e sono felice anche per la vittoria di Prado nella MX2″.

PRADO DOMINANTE

Jorge Prado è praticamente imbattibile e anche nella seconda manche di Valkenswaard il suo dominio è stato totale. Lo spagnolo ha così conquistato la vittoria del GP dimostrando ancora una volta in più di essere il padrone della categoria. Secondo posto per Thomas Kjer Olsen ( 7-2) a podio e unico in grado di tenere il passo della KTM numero 61 per qualche giro. Sul podio anche Jago Geers  (7-2 )  velocissimo nella manche numero 2. Quarta posizione per Calvin Vlaanderen (4-4) dopo un bel duello con la Kawasaki privata di Henry Jacobi ( 3-5) ancora protagonista di un  leggero calo come nelle gare precedenti soprattutto nella seconda manche. Incredibile la prestazione del nostro Alberto Forato (gommato Maxxis) con il settimo posto in gara 2 che gli ha consentito di ottenere la settima posizione finale e ben 23 punti mondiali. Ci si aspettava qualcosa di più dal belga Brent Van Doninck solamente quattordicesimo dopo una prima manche non fortunata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP: Honda SR, il piccolo miracolo di Jeremy Van Horebeek

MXGP: Clement Desalle operato al ginocchio destro

Supercross: Dean Wilson out fino al termine del campionato