13 Febbraio 2024

Flavio Ferroni al CIV Superbike con Honda Black Sheep

Doppio impegno per Flavio Ferroni gareggerà sia al CIV Superbike che nel Mondiale Endurance. Il suo commento.

Flavio Ferroni, CIV Superbike

Flavio Ferroni raddoppia. Quest’anno sarà impegnato sia nel Campionato Italiano Superbike con la Honda Black Sheep che al Mondiale Endurance con la Kawasaki del Team 33 Louit Moto. Il pilota di San Benedetto del Tronto vuole lasciarsi alle spalle un 2023 particolarmente amaro in cui ha partecipato solo a tre gare perché il team in cui correva si era ritirato anticipatamente dal CIV. Affronta dunque la stagione 2024 con grande entusiasmo ed una forte sete di riscatto.

“Era da tempo che parlavo con Black Sheep e lo scorso week-end abbiamo firmato – spiega Flavio Ferroni a Corsedimoto – sono molto contento e non vedo l’ora d’iniziare. Il CIV Superbike sarà di altissimo livello ma sono convinto che potremo fare un buon lavoro e toglierci delle belle soddisfazioni. Penso che ci saranno degli step di sviluppo e sarà possibile colmare, almeno un po’, il divario dalle altre moto. A marzo inizieremo a fare i test”.

Quali saranno i tuoi obbiettivi al CIV Superbike?

“Sono realista con una Honda non posso pensare di lottare per il titolo italiano e per i primi tre posti in classifica finale. Le Ducati e le Aprilia sono superiori. Sarebbe bello giocarcela e provare a salire qualche volta sul podio”.

Chi vedi come favoriti per il titolo italiano Superbike?

“In passato avrei detto solo Michele Pirro mentre ora credo che saranno i diversi e tutti sullo stesso piano. Oltre a Pirro possono puntare alla vittoria del campionato Alessandro Delbianco, Luca Bernardi e vedo bene pure Samuele Cavalieri che è molto veloce”.

Oltre al CIV farai anche il Mondiale Endurance

“L’anno scorso ho fatto da quarto pilota in Moto Ain al Bol d’Or ed è stata una settimana incredibile, un’esperienza bellissima. Ora entro ufficialmente nel Mondiale Endurance dalla porta principale, nel team Campione del Mondo stock. Per me è una cosa esaltante, sono super contento di poter fare due campionati diversi con tutto ciò che ne consegue. Tra l’altro c’è una bella coincidenza: correrò con il Team 33 ed il 33 è proprio il mio numero di gara. E’ tutto perfetto. Avrò come compagno di squadra Simone Saltarelli, un mio grande amico ed un riferimento importante. Lo tempesterò di domande e sono certo che farà svanire ogni mio dubbio”.

Lascia un commento