8h SlovakiaRing: YART Yamaha con Niccolò Canepa in pole

Doppia pole italiana alla 8h SlovakiaRing del FIM EWC: Niccolò Canepa con YART Yamaha nell'assoluta, Kevin Manfredi con Kawasaki Louit Moto nella Stock.

9 maggio 2019 - 19:57

Inizio bagnato, inizio… tormentato del “Super Racing Weekend” allo SlovakiaRing. Il primo evento con la concomitanza tra il FIM EWC ed il FIA WTCR ha accolto i 32 team del Mondiale Endurance Moto con pioggia per gran parte del giovedì, l’unica giornata destinata alle qualifiche in questo anomalo (stravolto) programma. Aspettando la 8 ore che scatterà sabato alle 12:00 in punto, YART Yamaha con il nostro Niccolò Canepa si è garantita la pole nell’assoluta, ma non solo. Tra gli italiani sorride anche Kevin Manfredi, primatista della Superstock con Kawasaki Louit Moto.

PIOGGIA E PROGRAMMA STRAVOLTO

Per lasciar spazio al FIA WTCR, i team del Mondiale Endurance FIM EWC hanno affrontato oggi un’impegnativa giornata di attività. Prove libere con qualifiche in sequenza, il tutto nello stesso giorno per poi cedere domani il testimone alle vetture turismo. Una schedule inedita con anche problematiche da un punto di vista prettamente logistico, disturbata oltretutto dalla pioggia.

YART IN POLE

Con soltanto una rischiarita nel conclusivo turno e riferimenti cronometrici in costante evoluzione, YART Yamaha si è garantita la pole position. La squadra di riferimento di Iwata, grazie al tempo medio di 2’14″279, ha ottenuto pole e 5 punti addizionali per la classifica di campionato grazie ai tempi di Broc Parkes, Marvin Fritz e del nostro Niccolò Canepa, alla prima personale pole con la sua nuova squadra. Yamaha Austria, che non scattava davanti a tutti da Le Mans 2018, pensando alla corsa di sabato punta in grande. Complice il ritiro alla 24 ore della Sarthe, la compagine capitanata da Mandy Kainz farà di tutto per bissare il trionfo allo SlovakiaRing conseguito lo scorso anno e, di conseguenza, tornare in lizza per la conquista del titolo iridato.

TANTI PROTAGONISTI

YART ha avuto ragione di F.C.C. TSR Honda, secondi in griglia a completare l’1-2 Bridgestone con Mike Di Meglio autore di un mostruoso 2’07″823, riferimento quasi da “asciutto” con la pista che andava man mano asciugandosi. Le mutevoli condizioni climatiche hanno rivoluzionato un po’ gli attesi valori in campo con la Suzuki S.E.R.T. terza in griglia a precedere i team duellanti di Le Mans: Honda Endurance Racing (4°) e Kawasaki SRC (5°), capo-classifica del mondiale. Sesto tempo per Mercury Racing BMW, meglio rispetto allo squadrone ERC (9°).

SUPERSTOCK

Nella classe Superstock dove si registra la dipartita del team Motors Events per problemi di budget, c’è una bandiera italiana in cima al monitor dei tempi. Kevin Manfredi con Kawasaki Louit Moto si è garantito la pole, affiancato in equipaggio da Chris Leesch ed Enzo Boulom con la Ninja #33 gommata Pirelli. Terzo tempo di classe per Roberto Rolfo con Moto Ain Yamaha, quarto per il No Limits Motor Team con la Suzuki #44 condotta da Christian Gamarino, Luca Scassa e Luca Vitali. Per quanto concerne i nostri portabandiera, presenti alla 8 ore dello SlovakiaRing anche i fratelli Federico e Christian Napoli (Kawasaki Energie Endurance 91), Niccolò Rosso ed Andrea Boscoscuro (Exteria Suzuki) ed Andrea Tucci, nuovamente in GSM Racing Grillini in sella alla Suzuki #62 iscritta alla classe EWC.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

FIM EWC: Superstock attesa al gran finale alla 8 ore di Oschersleben

FIM EWC: Omologazioni Superbike dal Bol d’Or, le ripercussioni

8h SlovakiaRing del FIM EWC questa sera su Sky Sport MotoGP HD