Troy Bayliss svela la sua Ducati Panigale V4 R per l’ASBK

Aspettando l'esordio in gara atteso dal terzo round in avanti, Troy Bayliss ed il team DesmoSport Ducati hanno svelato la Panigale V4 R per l'ASBK 2019.

26 febbraio 2019 - 12:02

Il primo round dell’Australian Superbike vissuto da Troy Bayliss, per usare un eufemismo, non è stato particolarmente fortunato. Competitivo nei test pre-evento, il più veloce nelle prove libere del venerdì, sabato in Gara 1 a Phillip Island è incappato in una rovinosa caduta, conseguenza di un pauroso contatto con Wayne Maxwell. Costretto al forfait per le successive due manche, complice un infortunio TB sarà inoltre sottoposto ad un intervento nelle prossime ore al fine di presentarsi nel miglior modo possibile per il secondo round in agenda al Wakefield Park Raceway (22-24 marzo). Un inizio di stagione da dimenticare, ma l’idolo dei Ducatisti può abbozzare un sorriso…

SVELATA LA SUA PANIGALE V4 R

Oltre per i risultati di suo figlio Oli, subito a podio all’esordio nell’Australian Supersport, Troy ha già posto le basi per il prosieguo della stagione 2019. Domenica mattina, nel paddock di Phillip Island, insieme al team DesmoSport Ducati ha svelato ufficialmente la sua Panigale V4 R, attesa al debutto nel campionato australiano apparentemente a partire dal terzo round.

TANTO MADE IN ITALY

Per lo sviluppo della Panigale V4 R, DesmoSport Ducati si è affidata a molte eccellenze italiane: Pirelli per gli pneumatici (nell’ASBK non vi è regime di monogomma), Termignoni per l’impianto di scarico, Sprint Filter per i filtri aria da competizione. Inoltre la carenatura è stata realizzata in tempi record grazie alla partnership con il Barni Racing Team e Plastic Bike.

DEBUTTO DAL TERZO ROUND?

Con ogni probabilità, Troy Bayliss con la Ducati Panigale V4 R correrà a partire dal terzo round in agenda al Bend Motorsport Park a fine aprile o, al più tardi, ad inizio luglio per la quarta tappa prevista al Morgan Park Raceway, la sua gara “di casa”. Proprio su questo tracciato, lo scorso mese di gennaio, TB21 (anzi, quest’anno TB32…) ha provato per la prima volta la V4 R in configurazione stradale. Per il prossimo round dell’ASBK il tri-Campione del Mondo Superbike correrà nuovamente con la 1299 Panigale FE, celebrando pochi giorni più tardi il suo 50esimo compleanno.

Foto DesmoSport Ducati – Half Light Photographic

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Eugene Laverty: “Bitubo è il nostro asso nella manica”

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

BSB Silverstone, gara 2: Tarran Mackenzie, la rivincita