Troy Bayliss infortunato salta Gara 3 a Phillip Island: operazione in vista

Complice la caduta di Gara 1, Troy Bayliss salta anche la terza manche dell'ASBK a Phillip Island: martedì prevista un'operazione ad un dito.

24 febbraio 2019 - 1:23

Non propriamente l’inizio di stagione che Troy Bayliss si aspettava. Protagonista dei test pre-campionato, il più veloce giovedì nell’inaugurale sessione di prove libere, il tri-Campione del Mondo archivia la prima tappa dell’Australian Superbike a quota zero in classifica. Un’incredibile sequenza di episodi sfortunati hanno relegato Baylisstic alla resa a Phillip Island, ma non solo. Martedì, complice un infortunio ad un dito, sarà costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico…

KO IN GARA 1

Cos’è successo all’idolo di tutti i Ducatisti? Beh, la sequenza di sventure subite tra venerdì e sabato è quasi senza precedenti. Caduto nelle seconde libere ad altissima velocità, il leggendario pilota nativo di Taree riponeva grande fiducia verso le tre gare in programma. Purtroppo per lui, tutto si è concluso prematuramente, in sostanza già nel corso della prima manche. In piena lotta per la vittoria, in ingresso della prima curva è incappato in una rovinosa caduta, conseguenza di un contatto con Wayne Maxwell. Demolita la sua (seconda) Ducati 1299 Panigale FE, come se non fosse abbastanza ha accusato una piccola frattura ad un dito della mano destra.

OPERAZIONE IN VISTA

Venerdì sono caduto rimediando solo una botta ad una mano sinistra“, spiega Troy Bayliss (QUI IL FOTORACCONTO). “Tutto sommato è andata anche bene per un volo ad oltre 200 orari“. Dolorante alla mano sinistra, ha poi corso in Gara 1, fratturandosi un dito della mano destra in seguito al contatto con Maxwell. “Un infortunio che richiede un’operazione (prevista per martedì, ndr). Per questo motivo non è sicuro prender parte alle restanti gare“. Già nella seconda manche TB aveva dato forfait, confermando successivamente la mancata partecipazione alla terza corsa in programma.

PENSIERO ALLA PROSSIMA GARA

Sempre con la 1299 Panigale FE del team Desmosport Ducati, Troy Bayliss tornerà in azione per il secondo round dell’ASBK il 22-24 marzo prossimi al Wakefield Park Raceway, giusto a pochi giorni dal suo 50esimo compleanno (30 marzo). Per quanto concerne il debutto dell’attesissima Panigale V4 R, se ne parla per i successivi eventi in agenda tra il Bend Motorsport Park (fine aprile) ed al Morgan Park Raceway (inizio luglio), la sua gara “di casa”.

COSÌ IN GARA 3

Nonostante il KO di Bayliss, il weekend dell’ASBK a Phillip Island non ha tradito le attese con 3 finali in volata. Gara 3, di fatto la “bella” tra Wayne Maxwell (vincitore di Gara 1) e Aiden Wagner (in trionfo nella seconda manche), ha premiato proprio quest’ultimo, grande protagonista da pilota privato con una R1 preparata da Caboolture Yamaha. L’ex pilota del Mondiale Supersport ha consolidato la leadership di campionato battendo al photofinish in Gara 3 Mike Jones (Kawasaki privata), la coppia Yamaha Australia formata da Cru Halliday e Daniel Falzon con gli alfieri Suzuki Josh Waters e Wayne Maxwell a seguire. Settimo posto per il Campione in carica Troy Herfoss, questo weekend contestualmente impegnato anche nel Mondiale Superbike in qualità di wild card con Penrite Honda.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto3, Catalunya: Primo trionfo per Marcos Ramírez, 3° Vietti

MotoGP: Chiarite le regole per la Long Lap Penalty

MotoGP, Catalunya: Fabio Quartararo comanda il warm up