Zanetti

MotoAmerica Laguna Seca: Zanetti ancora podio in Gara 1, Canepa 6°

Cameron Beaubier domina Gara 1 della MotoAmerica Superbike a Laguna Seca con gli italiani in evidenza: quarto podio su 4 gare per Lorenzo Zanetti, Niccolò Canepa conclude 6° in rimonta.

25 ottobre 2020 - 1:35

Da Indianapolis a Laguna Seca, per il finale di stagione 2020 il MotoAmerica fa tappa su alcune delle capitali del Motorsport.  Proponendo al triple header californiano molteplici spunti d’interesse già al termine della prima di tre gare in programma. Nel suo weekend di congedo dal motociclismo americano prima di cullare il sogno mondiale in Moto2, Cameron Beaubier ha monopolizzato la scena in una Gara 1 che parla nuovamente italiano. Il merito è di Lorenzo Zanetti, terzo conquistando con Ducati il suo quarto podio in quattro gare disputate oltreoceano, ma anche di Niccolò Canepa, sesto al debutto con la top-5 sfumata per una manciata di millesimi.

BEAUBIER NON SI BATTE

Chiusi i giochi-campionato nel sofferto fine settimana vissuto ad Indy, Cameron Beaubier si è presentato sui saliscendi di Monterey con una missione: concludere questa sua lunga militanza nei campionati AMA/MotoAmerica da indiscusso mattatore. Vicino al record della pista nelle prove, nella prima manche ha concretizzato una gara… delle sue. Nello specifico, holeshot alla prima curva, fuga in solitaria testimoniata dai 10″ di margine sul più diretto inseguitore Toni Elias (2°). Per il portacolori Attack Yamaha l’ennesima gara-capolavoro in un fine settimana dove ha annunciato (mera formalità…) il suo passaggio al Mondiale Moto2 2021 con American Racing e contratto biennale al seguito. L’anno venturo riprenderà un discorso lasciato in sospeso 11 stagioni or sono in 125cc quando affiancò Marc Marquez al team ufficiale KTM…

POKER DI LORENZO ZANETTI

Insieme a Beaubier, chi fa festa oggi a Laguna Seca è il nostro Lorenzo Zanetti, al quarto podio in quattro gare disputate nella Superbike americana con la Panigale V4 R del team Warhorse HSBK Racing Ducati New York. In trionfo in Gara 2 a Indianapolis, alla prima effettiva manche disputata a Monterey ha concluso terzo, continuando a vivere il suo “Sogno americano” insieme a Ducati. Qualificatosi in prima fila con il terzo tempo, dopo essersi ritrovato sesto al termine del primo giro ha recuperato fino al terzo posto finale, massimizzando gli errori altrui. Dapprima l’inspiegabile caduta di Bobby Fong quando si ritrovava secondo, successivamente i problemi occorsi a Jake Gagne, superato dal pilota bresciano proprio all’inizio della conclusiva tornata della corsa. Sempre concreto, redditizio e privo di sbavature nell’arco della contesa, per Zanetti arriva la soddisfazione di un poker di podi con 1 vittoria e 3 terzi posti tra Indianapolis e Laguna Seca, affermandosi sempre più nell’élite del motociclismo a stelle e strisce.

SESTO POSTO PER CANEPA

Nel MotoAmerica si parla sempre più italiano ed in questa circostanza il tricolore è difeso egregiamente anche da Niccolò Canepa, convocato dal Westby Racing per sostituire l’infortunato Mathew Scholtz. Il Campione del Mondo Endurance 2016/2017, di ritorno a Laguna Seca dopo le sue pregresse esperienze in MotoGP e World Superbike (l’ultima partecipazione nel 2016 con Pata Yamaha Crescent), ha finora vissuto un fine settimana in costante e progressiva ascesa. Settimo in qualifica, dopo una partenza non esaltante (9° alla prima curva) ha dato vita ad una pregevole rimonta passando Cameron Petersen (Campione MotoAmerica Superstock 1000) e Josh Herrin (Campione AMA Superbike 2013) fino a raggiungere Kyle Wyman nei giri conclusivi.

Niccolò Canepa in azione a Laguna Seca

Il genovese, con una R1 gommata Dunlop provata soltanto questo fine settimana, ha sferrato l’attacco proprio all’ultima curva, ma la volata finale (di motore…) ha dato ragione al vincitore della 200 miglia di Daytona 2019 per soli 54 millesimi. Domani per Canepa altre due opportunità nelle restanti due manche in programma.

ELIAS SUPERMAN

Bobby Fong (caduto al 9° giro quando era 2°) e Jake Gagne (con la sua R1 piantata in 2°-3° marcia negli ultimi 3 giri) che non hanno sfruttato loro malgrado l’occasione. Sul podio viene premiato con l’argento Toni Elias. Indossando per ragioni di sponsor un casco con raffigurato il logo di Superman, il primo Campione del Mondo Moto2 della storia si è rivisto nelle posizioni che contano.  Combattivo e competitivo dando seguito alla pole di Indianapolis. Un bel weekend finora per il #1 della MotoAmerica Superbike 2017 in una tre-giorni ricca di significati. Con Laguna Seca, per Toni si concluderà un lustro di sodalizio con Suzuki, ma nel 2021 ci sarà in pista. Smentite in prima persona le voci sul suo ritiro, resta ancora da scoprire la futura destinazione del motociclista iberico. Nei prossimi giri, tuttavia, proverà una Ducati Panigale V4 R…

MotoAmerica HONOS Superbike 2020

Laguna Seca, Classifica Gara 1

1- Cameron Beaubier – Monster Energy Attack Performance Yamaha – Yamaha YZF R1 – 20 giri in 28’24.427

2- Toni Elias – M4 ECSTAR Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 10.734

3- Lorenzo Zanetti – Warhorse HSBK Racing Ducati New York – Ducati Panigale V4 R – + 14.529

4- Jake Gagne – Monster Energy Attack Performance Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 19.063

5- Kyle Wyman – Ducati Richmond/KWR Ducati Team – Ducati Panigale V4 R – + 23.559

6- Niccolò Canepa – Westby Racing – Yamaha YZF R1 – + 23.613

7- Josh Herrin – Scheibe Racing – BMW S1000RR – + 32.671

8- Cameron Petersen – Altus Motorsports – Suzuki GSX-R 1000 – + 33.022

9- Jayson Uribe – Roc and Sons Racing – Honda CBR 1000RR – + 48.816

10- Corey Alexander – Ride HVMC Racing – Kawasaki ZX-10R – + 54.363

11- Michael Gilbert – FLY Racing ADR Motorsports – Suzuki GSX-R 1000 – + 54.721

12- Alex Dumas – M4 ECSTAR Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’05.183

13- Danilo Lewis – Procomps Racing Team – BMW S1000RR – + 1’05.910

14- Max Flinders – Thrashed Bike Racing LLC – Yamaha YZF R1 – + 1’10.028

15- Andy DiBrino – EDR Performance/DiBrino Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’17.136

16- Jeremy Coffey – Superbike Underground – BMW S1000RR – a 1 giro

17- Sam Verderico – FLY Racing ADR Motorsports – Yamaha YZF R1 – a 1 giro

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

red bull rookies cup

Red Bull Rookies Cup, il calendario 2021: tappa al Mugello, debutto al KymiRing

fim cev repsol

FIM CEV Repsol, il calendario 2021: reinserito San Marino per la Moto3

red bull rookies cup

Red Bull Rookies Cup: ecco l’entry list 2021, quattro italiani al via