Louit Moto

FIM EWC: Manfredi e Gamarino con Kawasaki Louit Moto

Il Team 33 Coyote Louit Moto Kawasaki punta in alto nella classe Superstock con i nostro Kevin Manfredi e Christian Gamarino in sella al Bol d'Or.

28 agosto 2019 - 10:42

Il Team 33 Coyote Louit Moto non è soltanto una squadra da anni ai vertici della classe Superstock del FIM EWC. Rappresentando una sorta di “Junior Team” Kawasaki, secondo filosofia punta particolarmente su giovani piloti di talento. Con l’obiettivo di aggiudicarsi la Coppa del Mondo di categoria, la squadra diretta da Fréderic Louit ha ulteriormente rafforzato la propria line up, facendo affidamento su due nostri portabandiera di indiscusso valore. Al Bol d’Or del 21-22 settembre prossimi saliranno infatti in sella Kevin Manfredi e Christian Gamarino affiancati da Enzo Boulom.

MANFREDI RESTA CON LA #33

Entrato a far parte di Kawasaki Louit Moto dalla 24 ore di Le Mans 2018, Kevin Manfredi nell’ultimo biennio si è affermato a più riprese come il pilota più veloce della classe Superstock, spesso in grado di impensierire sul piano velocistico alcune squadre protagoniste della EWC. Seguito con un occhio di riguardo dalla casa madre, Manfredi sarà nuovamente in sella alla Ninja ZX-10RR #33 gommata Pirelli al Bol d’Or con il chiaro intento di impreziosire un 2019 che lo ha visto salire sul podio di classe alla 24 ore di Le Mans ed alla 8 ore dello SlovakiaRing.

ARRIVA GAMARINO

Accanto ai riconfermati Kevin Manfredi ed Enzo Boulom, il Team 33 Coyote Louit Moto ha deciso di puntare su Christian Gamarino. Conosciuto per i suoi trascorsi nell’Europeo Superstock 600 (titolo sfiorato nel 2013) e Mondiale Supersport (top-10 mondiale in campionato), il “Gama” nell’ultimo biennio si è approcciato all’Endurance con la Suzuki #44 del No Limits Motor Team, dando prova del suo valore. Veloce e talentuoso, Gamarino è stato ritenuto il profilo giusto per gli ambiziosi programmi Louit Moto Kawasaki.

SQUADRA DI VERTICE

Nel corso della sua storia, il Team 33 Coyote Louit Moto ha spesso schierato giovani talenti alle 24 ore come il nostro Lorenzo Savadori, Florian Marino e Corentin Perolari. In trionfo nella Coppa del Mondo Superstock 2015, nella passata stagione fino all’ultimo ha lottato per la vittoria finale, sfumata per un episodio sfortunato registratosi alla 8 ore di Oschersleben (contatto in gara causato da un altro pilota). Con Manfredi, Gamarino e Boulom, la Kawasaki #33 al Bol d’Or andrà a caccia della vittoria di classe, o quantomeno ad un podio già conseguito nel 2015 e 2017, in entrambe le circostanze con il secondo posto di categoria.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bol d'Or

Il Bol d’Or fa scuola: rivisto il regolamento FIM EWC

Markus Reiterberger

Markus Reiterberger con la BMW ufficiale alla 8 ore di Sepang

Sepang

50 team al via della 8 ore di Sepang del FIM EWC