Honda Endurance

Clamoroso: Honda Europe lascia il Mondiale Endurance

Con una decisione improvvisa Honda Endurance Racing lascia il FIM EWC con effetto immediato: le ragioni di questo disimpegno dall'Endurance.

27 agosto 2019 - 13:47

Una decisione, se non propriamente inattesa, quantomeno improvvisa. Honda Endurance Racing, squadra di riferimento e finanziata da Honda Motor Europe al via del FIM EWC, con effetto immediato lascia le corse motociclistiche di durata. Al Bol d’Or del 21-22 settembre prossimi, atto inaugurale della stagione 2019/2020, non ci sarà pertanto la Fireblade #111 al via. Una decisione presa in questi giorni dai quadri dirigenziali di HME e non direttamente dalla squadra, tuttora impegnata a pieno regime anche nelle corse su strada.

HONDA #111 LASCIA

Decisione improvvisa, ma non inattesa. A stupire non è la scelta di lasciare la specialità, bensì termini, tempistiche e modalità. Dalla 24 ore di Le Mans dello scorso mese di aprile erano iniziate a circolare delle voci su di un possibile addio di Honda Endurance Racing dal FIM EWC. Il digiuno di successi (l’ultima vittoria risale addirittura alla 8 ore di Oschersleben 2014…), il fatto che ormai sia F.C.C. TSR (con il supporto Honda France) la squadra di punta della casa dell’ala dorata nell’Endurance, lasciavano presagire un possibile abbandono di HER. Rumors smentiti a più riprese dai diretti interessati, almeno fino a questa decisione, apparentemente presa soltanto nella giornata di ieri direttamente dai quadri dirigenziali di Honda Motor Europe.

STORIA

Il team Honda Endurance Racing rientra in una maxi-struttura d’oltremanica per anni diretta da Neil Tuxworth (oggi in pensione) che gestisce anche l’impegno della casa dell’ala dorata nelle corse su strada. Con supporto diretto della filiale europea, con partner munifici e prestigiosi (da Motul a Dunlop), con grandi mezzi e con, oggettivamente, risultati a corrente alternata. Con l’obiettivo di conquistare il titolo FIM EWC, nel 2014 si è passati dalle insegne di Honda TT Legends a Honda Endurance Racing, con uno squadrone all’epoca formato da Sebastien Gimbert, Julien Da Costa e Freddy Foray. Quest’ultimi due hanno lasciato la squadra nell’ultimo biennio passando alla concorrenza (anche interna come nel caso di Foray), con il solo “Seb” rimasto nelle file del team #111, affiancato da Yonny Hernandez e da un grande protagonista della specialità come Randy De Puniet, strappato a Kawasaki SRC.

ISCRITTI E RITIRATI

Come detto, a stupire non è più di tanto la decisione, bensì le modalità. Honda Endurance Racing si è già iscritta come team permanente a tutta la stagione 2019/2020 ed al Bol d’Or del prossimo mese di settembre. Sfiorato quest’anno il successo alla 24 ore di Le Mans e concluso il Mondiale 2018/2019 in terza posizione lottando fino a Suzuka per la conquista del titolo, sembrava l’anno buono per puntare al #1. Una chance sfumata da questa improvvisa decisione di Honda, comunicata a piloti, meccanici e staff soltanto in queste ore.

E ADESSO?

Al momento di scrivere, Honda non ha rilasciato alcuna nota stampa in merito a questa decisione. Dopo alcuni dettagli rivelati dai nostri amici di Paddock GP, Sebastien Gimbert ha confermato la notizia. “Con grande rammarico comunicato che non prenderò parte al prossimo Bol d’Or. Il team Honda Racing 111 ha appena comunicato il suo ritiro dal Mondiale Endurance con effetto immediato! Questa decisione, presa a sole 3 settimane dalla gara, è difficile da accettare per me, in quanto proprio il Bol d’Or sarebbe stata la mia ultima gara in carriera (qui la nostra anticipazione dei giorni scorsi). Mi stavo preparando a questo evento da settimane, con l’obiettivo di ottenere un buon risultato e celebrare i miei 25 anni di carriera proprio su questo circuito dove ho esordito nel motociclismo. In questo momento posso soltanto ringraziare tutti i miei partner, la mia famiglia, amici e tutte le persone che mi hanno supportato in questi anni. Sto anche pensando alla mia squadra ed ai miei compagni di equipaggio che stanno vivendo questa difficile situazione. Ora mi prenderò cura della mia famiglia e di nuove sfide.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SERT

La nuova Suzuki SERT: rivoluzione dal Bol d’Or

Andrea Grillini

Andrea Grillini (GSM Racing) lascia l’Endurance ed il motociclismo

FIM EWC

Nuovi team, nuove realtà si affacciano al via del FIM EWC