Kawasaki SRC

Kawasaki SRC supera le avversità e sale sul podio a Le Mans

Senza il Team Manager Gilles Stafler fermato da un attacco cardiaco, Kawasaki SRC ha concluso 2° alla 24 ore di Le Mans, superando diverse problematiche.

7 settembre 2020 - 9:33

Per il Team Kawasaki SRC la stagione 2019/2020 doveva essere vissuta in totale serenità. Da Campioni del Mondo FIM EWC in carica, per la prima volta in tempi recenti la struttura di Gilles Stafler si era ritrovata con budget ampiamente coperto, certezze nei programmi e la garanzia di prender parte a tutti i round previsti dal calendario. Rispetto al recente passato, una bella iniezione di fiducia per poter pianificare l’assalto al bis iridato, ma sfortunatamente qualcosa è andato storto. L’imprevedibilità del Motorsport, combinata a vicende personali, hanno scombinato i piani della squadra di riferimento Kawasaki dell’Endurance. Tuttavia, nonostante le avversità, in casa SRC si può camminare a testa alta, a maggior ragione dopo lo strepitoso podio conseguito alla 24 Heures Motos Le Mans.

CAMPIONI DEL MONDO

Vuoi per una filosofia dello stesso Gilles Stafler, vuoi per mancanza di budget, nell’ultimo decennio il Team Kawasaki SRC limitava la propria partecipazione alle sole maratone Endurance d’oltralpe di 24 ore. Con qualche eccezione: il Mondiale 2016 disputato nella sua totalità (complici le sole 4 prove previste), l’adesione ai round europei anche nelle successive stagioni. Soltanto nel 2018/2019 la squadra transalpina è tornata a presenziare a tutti gli eventi previsti dal calendario, meritandosi questa possibilità… in corso d’opera. Le 8 ore dello SlovakiaRing e Oschersleben in seguito alla vittoria di Le Mans, la finalissima di Suzuka soltanto il mercoledì successivo (!) la disputa della 8 ore di Germania. Con il podio e la leadership di campionato conquistati in quel di Oschersleben, Kawasaki France allargò i cordoni della borsa, garantendo così al Team Kawasaki SRC la possibilità di conquistare il titolo iridato nell’incredibile epilogo della 8 ore di Suzuka.

2019/2020

Di questa vicenda ne abbiamo già parlato in precedenza (qui trovate l’articolo riassuntivo). Nei conclusivi 5 minuti di una rocambolesca 42esima edizione della 8 ore di Suzuka, Kawasaki SRC si è laureata per la prima volta Campione del Mondo Endurance, riportando alla casa di Akashi un titolo che mancava addirittura dal 1996.

Erwan Nigon in azione a Le Mans

Con questo successo, Gilles Stafler nelle successive settimane ha trovato il budget per poter disputare tutta la stagione 2019/2020, quasi fuori tempo massimo. Ai Pré-Test del Bol d’Or ha girato con la Ninja ZX-10RR ancora con il #11, trovando il #1 in data 15 settembre: nuovi sponsor (TRICKSTAR e Webike in primis) e budget coperto per tutta la stagione. Bene (e giusto) così.

IMPREVISTI

Con queste garanzie e sotto la denominazione Webike SRC Kawasaki France TRICKSTAR, la squadra puntava senza mezzi termini a difendere il numero 1. Un proposito ambizioso, vanificato per una serie di episodi puramente sfortunati. Al Bol d’Or, con il podio ampiamente alla portata, la Kawasaki #1 è finita insieme alla YART nel “falò” provocato dalla perdita d’olio della Honda F.C.C. TSR. Moto carbonizzata, irrecuperabile ed un salatissimo conto spese. Superata la 8 ore di Sepang, il 2020 si era posto sotto i migliori auspici con promettenti test iberici, vanificati da due episodi non dipesi dalla squadra: l’emergenza COVID-19 e, nel mese di marzo, il disimpegno Pirelli dal Mondiale Endurance. Dopo 14 anni di collaborazione e successi, Mr. Stafler ha dovuto trovare un nuovo partner tecnico, individuato in Michelin soltanto nel mese di luglio e con un paio di giorni di prove all’attivo.

GILLES STAFLER

A queste situazioni Gilles Stafler ci ha messo una pezza, ma lui stesso ne ha pagato sul piano fisico. Lo scorso 25 luglio un infarto lo ha costretto a restare in unità intensiva per un paio di settimane, dovendo saltare per la prima volta la 24 ore di Le Mans. Mr. Stafler è in ripresa, addirittura è atteso ai box per la finalissima di Estoril, ma la sua assenza nel weekend della Sarthe si è avvertita eccome.

La festa del podio conquistato a Le Mans

Un forfait reso noto soltanto nella settimana della 24 ore, con la squadra che lo ha omaggiato con un secondo posto in gara formidabile. Senza errori, con tante incognite dovute all’adattamento alle Michelin, Kawasaki SRC ha concluso sul podio con gli impeccabili Jeremy Guarnoni, Erwan Nigon e David Checa. Nella speranza che, adesso sì, il futuro possa essere vissuto con più serenità…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ERC

ERC Ducati con nuovi piloti alla 12h Estoril

12h Estoril

Verso la 12h Estoril del FIM EWC: team al lavoro con novità

Estoril

FIM EWC verso la 12 ore di Estoril: i due precedenti storici