ragazze veloci dakar 2022

Dakar “in rosa”, ecco chi sono le ragazze veloci dell’edizione 2022

Anche al Rally Raid Dakar 2022 non mancheranno le ragazze veloci. Quattro di grande esperienza ed una all'esordio, vediamo di chi si tratta.

30 novembre 2021 - 19:01

Per la prossima edizione del Rally Raid Dakar (qui il percorso) ci saranno 149 motociclisti in totale al via. Non manca una bella truppa italiana, composta da nomi piuttosto interessanti, pronta per il deserto arabico, ma ci saranno una volta di più alcune agguerrite rappresentanti del gentil sesso. Da segnalare subito che non è in lista la campionessa Laia Sanz: meglio detto, non nelle moto, visto che affronterà una nuova sfida nelle auto assieme al nostro Maurizio Gerini. Sono cinque le motocicliste al via: una sola all’esordio, mentre tutte le altre hanno invece almeno una Dakar di esperienza alle spalle. Vediamo di chi si tratta.

Mirjam Pol, #40 – HT Rally Raid Husqvarna Racing, Husqvarna FR 450 Rally 
Otto partecipazioni alle spalle per la pilota classe 1983, originaria dei Paesi Bassi, con un solo abbandono a referto nel 2010. Da sottolineare che è l’unica donna ad aver corso nella Dakar in tutt’e tre i continenti: la prima edizione da lei disputata risale al 2006, quando non aveva ancora 23 anni e la competizione si svolgeva in Africa. Dal 2009 lo spostamento in Sud America e Pol ne ha disputato svariate edizioni, per poi essersi presentata nuovamente al via anche nel 2020, anno d’esordio in Arabia Saudita. Quella è stata la sua migliore Dakar, ma allo stesso tempo tragica per la scomparsa di due cari amici come Paulo Gonçalves ed Edwin Straver. Nel 2022 rieccola in lista per scrivere un nuovo capitolo della sua carriera. Ricordiamo, da campionessa del mondo Baja Women 2021.

Sara García, #98 – Pont Grup Yamaha, Yamaha WRF450 Rally
La prima pilota donna a competere nella difficilissima categoria Original by Motul (dalla Dakar 2019) continua a scrivere la sua storia in questo mitico Rally Raid. Stavolta però la situazione cambia un po’: dopo tre edizioni senza alcuna assistenza, la spagnola sarà al via nella categoria ‘classica’. Questo grazie all’appoggio ufficiale da parte di Yamaha per il suo quarto Rally Raid. Ricordiamo, nel 2019 si è vista costretta ad abbandonare, per poi migliorare costantemente negli ultimi due eventi. Quest’anno ha chiuso 44^, 12^ in Original by Motul e seconda miglior pilota donna alla Dakar. Nel 2022 caccia ad una nuova sfida, partendo non più con una moto da enduro modificata ma con una moto da rally al 100%, con l’obiettivo di migliorare ancora in classifica generale.

Audrey Rossat, #100 – Team Rossat, KTM EXCF
Sarà invece la seconda Dakar per la pilota/poliziotta francese classe 1984. La sua passione in particolare per l’enduro l’ha portata lontano nel mondo off road delle due ruote, mettendosi in evidenza in un periodo in cui queste competizioni iniziavano ad accogliere anche le ‘ragazze veloci’. Rossat ha messo a referto svariati titoli nazionali da sola, ma ha anche ottenuto più titoli mondiali a squadre. È con questo palmares ed una squadra privata che s’è presentata al via all’esordio nel mitico Rally Raid nel 2021. L’entusiasmo suscitato anche in chi le sta più vicino l’ha convinta a lavorare per tornarci anche quest’anno. Ricordiamo che nella scorsa edizione ha chiuso 59^, terza miglior pilota donna alla Dakar: scontato dire che l’obiettivo è migliorare questo risultato.

Kirsten Landman, #117 – KL117, KTM 450 Rally Replica 
Proseguiamo con un altro volto già visto in questa competizione, precisamente nel 2020, anno della sua unica Dakar finora. Sette anni dopo un gravissimo incidente off road che l’ha vista in pericolo di vita per circa due settimane, dal quale si è fortunatamente ripresa. In seguito la pilota africana è tornata in sella, ma col passare degli anni l’idea di prendere parte al mitico Rally Raid è diventata sempre più concreta, trasformandosi in realtà. Ha chiuso 55^, terza miglior pilota donna, ma nel 2022 eccola di nuovo pronta alla sfida, stavolta con una grossa differenza. Sarà al via nella difficilissima Original by Motul, con solo se stessa quindi come assistenza. E con l’obiettivo di dire ancora di più la sua non solo in classifica generale, ma anche in quella del gentil sesso.

Sandra Gómez, #128 – XRAIDS Clinicas Cres, Husqvarna Rally Replica 450 
Concludiamo la carrellata con l’unica esordiente. La 28enne originaria di Madrid ha un curriculum di tutto rispetto tra trial ed enduro sia a livello nazionale che oltre i confini iberici. Citiamo i due titoli spagnoli ed i tre vice-campionati mondiali di trial, oltre ad essere campionessa AMA EnduroCross nel 2015 e iridata 2016 in SuperEnduro. Sempre nella stessa disciplina, tanti risultati di peso negli XGames, diventando anche la prima donna a completare la Redbull Romaniacs nella categoria massima. Una curiosità è che ha lavorato pure come stuntwoman nella nota serie TV “La casa di carta”. Spinta dal fratello Alfredo e dall’amico fraterno Lorenzo Santolino, un esperto della Dakar, si è messa al lavoro ed eccola al via nel 2022 per il suo primo Rally Raid nel deserto arabico.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Foto credits:
@mmphotocz
@sarita98garcia
@rossataudrey11
@kirstlandman
@sandragomez.11

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci KTM Dakar

Il consiglio di Danilo Petrucci: “Piloti MotoGP, provate la Dakar!”

Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Figa la Dakar, posso andare in pensione sereno”

fantic picco dakar

Dakar 2022: Fantic e Franco Picco, che impresa per il binomio azzurro