6 Gennaio 2023

Dakar 2023, piove ancora nel deserto: cancellata la tappa 7

Il maltempo torna a condizionare la Dakar 2023. Si cambia ancora, cancellata la speciale Riyadh-Al Duwadimi della tappa 7.

skyler howes, dakar

Ci sono ulteriori cambiamenti per quanto riguarda il percorso della Dakar 2023. La pioggia arrivata nei giorni scorsi nel deserto dell’Arabia Saudita aveva già portato alla revisione di alcune tappe, ma adesso c’è proprio una cancellazione. Il maltempo è tornato a colpire la carovana del Rally Raid più famoso, convincendo gli organizzatori della competizione a cancellare la speciale della tappa 7 di domani. Almeno per moto e quad, che quindi raggiungeranno Al Duwadimi seguendo solo il percorso stradale, a differenza di auto, camion e Dakar Classic.

Sui canali ufficiali della competizione si leggono i motivi di questa cancellazione. “Oggi abbiamo di nuovo fatto fronte alle difficoltà meteo, oltre ad aver notato un certo livello di stanchezza tra tutti i piloti della categoria. Gli organizzatori della Dakar hanno quindi deciso di cancellare la speciale della settima tappa tra Riyadh ed Al Duwadimi. Moto e quad quindi saranno invitati a lasciare il bivacco di Riyadh dalle 10 di domani mattina ed a prendere il tratto stradale per Al Duwadimi. La tappa 7 sarà comunque disputata da auto e camion, così come dai piloti della Dakar Classic.”

Rivediamo cos’era successo. Sembra una stranezza, invece la corsa nella penisola arabica sta facendo i conti con la pioggia. Il bivacco di Al Duwadimi, che avrebbe dovuto accogliere oggi la fine della tappa 6, è letteralmente allagato, costringendo ad una riduzione della speciale nonché un dirottamento su Riyadh. Domani era in programma il percorso Riyadh-Al Duwadimi, tratto al contrario invece per la tappa 8, col bivacco di Riyadh chiamato ad accogliere i piloti per la giornata di riposo. Come detto si cambia ancora a causa del meteo instabile, vedremo nei prossimi giorni se la situazione migliorerà…

Dakar 2023, il resoconto della tappa 6

La top ten generale

1. Skyler Howes – Husqvarna Factory Racing
2. Toby Price – Red Bull KTM Factory Racing – +3:31
3. Kevin Benavides – Red Bull KTM Factory Racing – +7:01
4. Joan Barreda – Monster Energy JB Team – +10:57
5. Adrien Van Beveren – Monster Energy Honda Team – +12:20
6. Pablo Quintanilla – Monster Energy Honda Team – +12:22
7. Mason Klein – BAS World KTM Racing Team – +12:46
8. Daniel Sanders – Red Bull GasGas Factory Racing – +19:54
9. Luciano Benavides – Husqvarna Factory Racing – +24:07
10. Jose Ignacio Cornejo – Monster Energy Honda Team – +24:23
La classifica completa

Foto: A.S.O./F. Le Floc’h/DPPI

Lascia un commento