Chris Walker

Il ritorno di Chris Walker: correrà nella Ducati TriOptions Cup

Chris Walker torna in pista: quest'anno affronterà il monomarca Ducati 959 V2 che si disputa nei weekend di gara del British Superbike.

22 aprile 2021 - 15:59

Il ritorno in gara di uno dei piloti più amati dal pubblico d’oltremanica. Chris Walker, 49 anni compiuti lo scorso 25 marzo, sarà al via quest’anno della Ducati TriOptions Cup, il monomarca su base Ducati 959 V2 che si disputa in abbinamento al British Superbike. “Stalker“, che negli ultimi anni ci ha provato con i Sidecar, tornerà così ad essere un Ducatista, con questa partecipazione motivata anche da interessi “commerciali”.

STALKER IS BACK

Parentesi Sidecar a parte, Chris Walker non affronta una stagione completa nel motociclismo dal 2015 quando corse nel BSB con Be Wiser Kawasaki. Archiviata questa esperienza, ha svolto il ruolo di coach e collaudatore del team TAG Racing Yamaha, dedicandosi contestualmente ad altre attività. Ha aiutato diversi piloti (tra questi Rory Skinner) a correre nei campionati propedeutici al BSB, nel contempo avviando con successo la propria concessionaria “Chris Walker Motorcycles” che, proprio da quest’anno, commercializzerà anche moto Ducati.

DUCATISTA

Seppur in un monomarca, “Stalker” giocoforza tornerà così ad esser Ducatista. Proprio con la casa di Borgo Panigale esordì in sella ad una Superbike nel lontano 1995, convocato dal team Old Spice Ducati in sostituzione dell’infortunato Steve Hislop. Con la medesima squadra disputò tutto il BSB 1996 (qui il riassunto della stagione), tornando in Ducati nel 2003 con GSE Racing nel Mondiale Superbike.

LE PAROLE DI WALKER

Il mio debutto con una Superbike risale al 1995 ed era stato proprio in sella ad una Ducati“, ricorda Chris Walker, quattro volte vice-Campione del BSB. “Se non fosse stato per lui, non avrei potuto correre nel 1996 e 1997. Con Ducati è come se tutto mi riportasse agli inizi della mia carriera. Da quando avevo 13 anni, a parte quando mi sono fatto male alla schiena, ho sempre corso, pertanto è bello ricominciare. Devo ringraziare mia moglie Rachel che ha acconsentito a questa mia volontà di tornare in sella, così come le persone che hanno reso tutto questo possibile. Non vedo l’ora di effettuare qualche test e, ve lo assicuro, sono entusiasta di tornare a correre. Non c’è niente di simile all’affrontare una curva come la Druids, con l’anteriore che tende a sollevarsi ed il posteriore a pattinare per la tanta potenza“.

AMBIZIONI

La Ducati TriOptions Cup nel 2020 ha visto al via John McGuinness, conferma di come sia un monomarca non propriamente da “domenicale”. “So che nella Ducati Cup ci sono tanti piloti veloci e per questo non mi faccio illusioni“, ammette Stalker che difenderà i colori 4T2 Racing. “Voglio soltanto iniziare con un ritmo ragionevole al fine di migliorarmi ad ogni uscita. Poi con la nuova partnership tra la mia concessionaria e Ducati non potevo scegliere un momento migliore per tornare a correre!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

O’Halloran vince Gara 3, sarà uno Showdown del British Superbike pazzesco

Superbike

Impresa di Mackenzie: da unfit alla vittoria nel British Superbike

Superbike

Irwin vince nello scontro McAMS Yamaha del British Superbike