BSB: ufficiale, Luca Scassa al via con Padgetts Honda

L'ex campione italiano ha scelto il BSB per il 2012

15 febbraio 2012 - 7:46

Adesso è ufficiale: Luca Scassa, campione italiano Superbike 2008 con trascorsi nei mondiali Superbike, Supersport e AMA Superbike, correrà nel BSB con il pluridecorato team Padgett’s Honda, formazione da oltre 50 anni “sui campi di gara” del motociclismo a livello internazionale, dal 1993 partner HRC nel Regno Unito. Il pilota di Arezzo, classe 1993, ha scelto il British Superbike e la proposta di Clive Padgett, pronto a difendere i colori di una squadra che in passato ha fatto correre leggende del motociclismo come Mike Hailwood, Carl Fogarty, Ron Haslam e Rob McElnea, senza scordarci dell’impegno nel Road Racing con Bruce Anstey e Gary Johnson (attesi al via delle principali “classiche”) più John McGuinness, pilota Padgett’s al Tourist Trophy e North West nelle classi Supersport e Superstock.

Sono felice di correre nel British Superbike, non vedo l’ora di iniziare la stagione“, afferma Luca Scassa. “Sono impaziente di correre su tracciati come Cadwell Park, ho visto alcune foto del salto di Joshua Brookes, davvero non vedo l’ora di correre! In questi anni ho avuto la possibilità di correre in Superbike e Supersport, ma avevo voglia di fare qualcosa di diverso: il BSB ti può garantire maggiori chance di carriera per il futuro come successo con John Hopkins e Jonathan Rea. Ci sono tanti piloti competitivi al via del BSB, ho già corso con Shakey, Hill e Haga, sono tutti molto forti e veloci.

Soltanto di recente ho incontrato la squadra, ma ancor prima di incontrare Clive (Padgett) conoscevo la storia del team. Hanno un sacco di esperienza e sicuramente potrò contare su una Honda competitiva, l’ideale per i nuovi regolamenti 2012. Penso che insieme possiamo raggiungere ottimi risultati.”

Luca Scassa si confronterà con i “top rider” del British Superbike di livello internazionale, dal campione in carica Tommy Hill a Noriyuki Haga (Swan Yamaha), ma anche Shane Byrne (Kawasaki PBM), Joshua Brookes e Alastair Seeley (Tyco Suzuki by TAS), Michael Rutter (MSS Colchester Kawasaki), Michael Laverty (Honda Racing UK ex-HM Plant) ed il nuovo compagno di squadra in Padgett’s Honda, l’ex pilota di Kawasaki MSS, Relentless Suzuki e Rob Mac Yamaha Ian Lowry, conosciuto anche per i suoi trascorsi nel WSBK con il team ufficiale Kawasaki PBM (sostituto di Chris Vermeulen nelle ultime gare della stagione 2010).

La stagione 2012 del BSB prevede 12 appuntamenti in calendario con la grande novità Assen, primo evento dello “Showdown”, play-off di fine stagione con i primi 6 piloti in classifica in corsa per la conquista del titolo. Tra le grandi novità di questa stagione il “rivoluzionario” regolamento basato sulla classe “Evo”: centralina elettronica “standard” MoTeC 170 ECU, vietati controllo di trazione, anti-wheelie e launch control.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Paul Bird Motorsport

Paul Bird Motorsport: la squadra più vincente del BSB

Rory Skinner

Rory Skinner verso l’esordio da baby rookie del BSB 2021

Taylor Mackenzie

Taylor Mackenzie vince già con la nuova BMW M1000RR