MV Agusta

MV Agusta non proseguirà nel BSB: ecco perché

Il team Bike Devil passa da MV Agusta a Ducati per il BSB 2020: la F4 verso la scadenza dell'omologazione, da qui il passaggio alla V4 R.

9 dicembre 2019 - 12:20

Il ritorno di MV Agusta con il team Bike Devil Sweda nella seconda metà della stagione 2019 ha incuriosito appassionati e addetti ai lavori del BSB. Con una F4 ex-Reparto Corse, la squadra britannica ha preso parte ai round da Thruxton in avanti con piloti del calibro di Danny Kent, James Ellison e Gino Rea in sella. Un progetto che non avrà un seguito per il 2020, con la squadra che ha recentemente annunciato il passaggio a Ducati.

DA MV A DUCATI

Il team Bike Devil Racing per la prossima stagione sarà pertanto presente al BSB con una Ducati Panigale V4 R affidata a Gino Rea, ma non lascerà definitivamente la casa di Schiranna. Seppur accantonando la F4 RC, sarà presente nel British Supersport con una gialla F3 675 condotta da Jamie Perrin.

F4 NON CONTINUA

A prescindere da mere ragioni di competitività, il titolare di Bike Devil Racing, Dave Tyson, ha motivato il passaggio da MV Agusta a Ducati. “A causa dell’omologazione in scadenza della moto, abbiamo dovuto individuare una soluzione per sostituire la MV Agusta. La scelta più congeniale non poteva che essere la Ducati V4“, ha ammesso Tyson.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lee Jackson

Lee Jackson ritorna nel BSB dalla porta principale

Tommy Bridewell

Tommy Bridewell: stabilità alla base del successo nel BSB

S1000RR

BMW nel BSB: al secondo anno la nuova S1000RR non può sbagliare