Bike Sim Experience

Bike Sim Experience: La rivoluzione italiana del gaming?

Si chiama Bike Sim Experience, ed è il simulatore tutto made in Italy, che promette di cambiare il mondo del gaming motociclistico

3 giugno 2020 - 17:07

BSE nasce dalla passione della moto e del gaming di tre ragazzi italiani: Alessandro Orizio, Francesco Gallorini e Gianluca Bruno, spinti dalla voglia di portare ai massimi livelli la simulazione motociclistica. Con il loro titolo Bike Sim Experience  puntano a diventare il riferimento delle simulazioni per quanto concerne le due ruote, cercando di costruire una piattaforma in grado di aiutare  i piloti reali che si trovano lontani dalle piste, come successo durante questo lockdown.

Alla ricerca della perfezione

L’obbiettivo dei ragazzi di BSE è quello che costruire un gioco  con l’assoluta ricerca della simulazione.  Godibile soltanto con un pad, ciò significa che sarà facile incappare in degli errori. Per rendere la piattaforma più simulativa possibile, hanno studiato la reale fisica che sta dietro ad una moto, usando le formule industriali di simulazione, tant’è che le moto presenti sul gioco hanno riportate esattamente le misure di ogni componente, quindi: forcella, sterzo, interasse ecc.  Stesso discorso per gli pneumatici: il consumo sarà collegato dinamicamente fra il contatto dell’asfalto e le sue condizioni atmosferiche e metereologiche. Influirà anche lo stile di guida che decidiamo di usare, ciò determinerà l’usura.

Danni dinamici

Anche i danni saranno dinamici, e ad ogni scivolata, in base al danno riportato dalla motocicletta, avrà un comportamento differente. I circuiti presenti su BSE saranno vere e proprie riproduzioni di quelli reali, si immagina quindi che i tempi sul giro saranno molto simili a quanto accade nella realtà. Presenti sulla piattaforma non solo le moto grandi, ma anche le piccole, Ohvale GP-0, giocabili come nella realtà, nei kartodromi.

A quando tutto questo?

Originariamente, la data di uscita di Bike Sim Experience, sarebbe dovuta essere nel primo quadrimestre del 2020, ma data la situazione anormale a cui siamo andati incontro causa Covid-19, tutto ciò è slittato a data da destinarsi, ed al momento non è indicata una data di uscita. La piattaforma sarà presente soltanto su Steam, quindi scaricabile e giocabile solo su PC.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP Fabio Quartararo

MotoGP, GP Catalogna: Chi l’ha detto che bisogna prendersi troppo sul serio?

eMotoGP, eSport

SGM Tecnic eSport League: Adrian Montenegro detta legge in terra iberica

Corsedimoto

Corsedimoto, un agosto da record: 6,7 milioni di pagine viste