Endurance: presentato il Bol d’Or 2015, si torna a Le Castellet

Endurance: presentato il Bol d’Or 2015, si torna a Le Castellet

Grande ritorno al Paul Ricard

Commenta per primo!

Dopo 14 anni trascorsi a Magny Cours, l’anno prossimo per la 79esima edizione dell’evento in programma dal 18 al 20 settembre il Bol d’Or torna… a casa: al Circuit Paul Ricard di Le Castellet, sede storica dell’evento dal 1978 al 1999. Proprio al Paul Ricard si è disputato il maggior numero di edizioni di una corsa ospitata, dal 1922 in poi, anche a Saint Germain, Fontainebleau, Montlhéry e Le Mans, fino ad arrivare a partire dal 2000 a Magny Cours. Voluto questo ritorno a Le Castellet (oggi “High Tech Test Track”) dalla FFM e da Edtitions Larivière (promoter dell’evento ed editore di rinomati magazine del settore d’Oltralpe, Moto Revue in primis), il Bol d’Or 2015 si prospetta tra i più attesi degli ultimi anni e decisivo per l’assegnazione del titolo Mondiale Endurance complice lo spostamento nel calendario da aprile al tradizionale mese di settembre. Il Bol d’Or ed il Circuit Paul Ricard sono due patrimoni del nostro motociclismo“, ha dichiarato nel corso della conferenza stampa di presentazione Jacques Bolle, Presidente della FFM (Federazione motociclistica francese). “Siamo lieti che Le Castellet tornerà ad ospitare un evento di simile importanza internazionale“. Sophie Casasnovas, Presidente di Larivière Organisation, ha motivato questo ritorno del Bol d’Or al Paul Ricard. “Di per sé già questo ritorno è un evento. Tutti hanno voluto fortemente tornare a correre a Le Castellet, ora c’erano tutti i presupposti per concretizzare questo progetto. Il Bol d’Or è la competizione motociclistica di maggior storia e tradizione del nostro motociclismo. Possiamo dire lo stesso del Circuito Paul Ricard, completamente ristrutturato diventando un impianto moderno e unico nel suo genere. Siamo convinti che il pubblico non mancherà, ancor più dopo la collocazione nel calendario a settembre, scelta condivisa dall’ACO e dagli organizzatori della 24 ore di Le Mans“. Oltre alla conferenza stampa di rito, sono scesi in pista per ‘inaugurare’ l’impianto con le rispettive moto Vincent Philippe (Suzuki Endurance Racing Team), Fabien Foret (Team Kawasaki SRC) e Gregory Junod (Honda National Motos). Presenti da spettatori anche gli alfieri Honda Racing Freddy Foray e Sebastien Gimbert più Kenny Foray, Campione del Mondo Endurance 2014 con Yamaha GMT94.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy