European Championship 125cc Albacete: trionfo italiano, Romano Fenati è campione europeo

European Championship 125cc Albacete: trionfo italiano, Romano Fenati è campione europeo

Antonelli 3°, Bagnaia 5°, Calia 7°

Commenta per primo!

Campioni d’Europa! Romano Fenati, 15enne marchigiano del Gabrielli Racing Team con l’Aprilia RSW vestita dei colori del Team Italia FMI, conquista la vittoria del Campionato Europeo 125 GP in prova unica sul circuito di Albacete, riportando il tricolore sul gradino più alto del podio ad un triennio di distanza dal trionfo del 2008 di Lorenzo Savadori. Secondo a soli 3 punti dalla vetta nel CIV, Fenati è stato autore di una prova superlativa sul tracciato iberico battendo l’attuale leader del CEV Alex Rins (2°), ma anche i connazionali Niccolò Antonelli (3°), Francesco Bagnaia (5°) e Kevin Calia (7°) a completare la pattuglia dei nostri portabandiera protagonisti nella vittoriosa spedizione europea in “territorio nemico”. Scattato dalla pole position, Fenati nel corso del quinto delle 18 tornate previste ha passato Alex Rins per il comando delle operazioni, involandosi verso una vittoria senza discussione come dimostrano i 2″ effettivi di margine all’esposizione della bandiera a scacchi. Un successo per il nativo di Ascoli Piceno fondamentale per puntare allo sbarco nel Motomondiale in prospettiva 2012, non prima di dare l’assalto tra due settimane al titolo italiano 125 GP al Mugello. In un trionfo tutto tricolore non è mancano Niccolò Antonelli, buon terzo in recupero arrivando persino ad impensierire un Alex Rins in difficoltà, 2° e grande sconfitto della contesa sul tracciato di casa. Con il Team Italia Gabrielli che mette a segno uno storico 1-3, non c’è stato spazio sul podio per il piemontese Francesco Bagnaia, protagonista delle prove, 5° sul traguardo con la Derbi del Monlau Competicion preceduto anche dal compagno di squadra Alex Marquez. Per “Pecco” ci sarà l’occasione di rifarsi l’anno prossimo e nelle conclusive due prove del CEV tra Valencia e Jerez: d’altronde la giovanissima età (14 anni, prima stagione con le 125 da Gran Premio) gioca assolutamente a suo favore. A completare la pattuglia italiana ad Albacete Kevin Calia è 7° con l’Aprilia del MGP Racing 2B in rimonta dopo problematiche qualifiche (soltanto 11°), mentre Alessio Cappella (23°) conquista il successo tra le Moto3 con la Sherco M3 realizzata dal Moro Racing. Trasferta da dimenticare invece per Paolo Giacomini, giunto al contatto nei primi giri con Scott Deroue. Cronaca di Gara Due italiani ai primi due posti nello schieramento di partenza dell’Europeo 125cc ad Albacete: Romano Fenati in pole, Pecco Bagnaia 2° a 33 millesimi, Alex Rins scatta dalla terza posizione come unico “straniero” in prima fila lasciando Niccolò Antonelli in 4° piazza con Kevin Calia 11°, Paolo Giacomini 21°, Alessio Cappella 25° con l’unica Moto3 (nello specifico la Sherco del Moro Racing) in griglia. Alle 12:15 in punto spegnimento del semaforo, via al Campionato Europeo 125 GP in prova unica con Romano Fenati protagonista di un buono spunto, meglio Alex Rins che prende il comando alla prima curva sul pilota marchigiano, Antonelli, Bagnaia, Marquez e Luca Amato. Il pacchetto di testa composto da 5 piloti (i due del Team Italia Gabrielli ed il terzetto di Emilio Alzamaroa) prende subito un buon vantaggio nei confronti degli altri pretendenti alla corona continentale, dando vita ad una fase di studio della corsa. Il primo a vivacizzare la contesa è Bagnaia, abile a conquistare la terza posizione a scapito di Antonelli alla staccata in fondo al rettilineo dei box, lanciandosi all’inseguimento di Fenati e Rins grazie ad un ottimo giro in 1’34″256. “Pecco” prova subito a portarsi in seconda posizione: affianca, ma non passa Fenati alla curva 7, restando al 3° posto con qualche metro di respiro nei confronti di Antonelli e Marquez alle sue spalle. Parlando degli altri piloti italiani, Kevin Calia è 8°, Alessio Cappella 24° con l’unica Moto3 in gara, problemi invece per Paolo Giacomini, giunto al contatto alla prima curva con Scott Deroue: proprio l’olandese della Red Bull Rookies Cup ci rimette, ritrovandosi a terra con la propria Honda RS125R. Giunti al quinto giro Romano Fenati decide che il momento è quello giusto per sferrare l’attacco: passa Alex Rins alla curva 7, comando della corsa acquisito con Bagnaia a contatto in 3° posizione, Antonelli 4°. Niente da fare invece per Juanfran Guevara, fuori gioco per una scivolata al settimo giro nel tentativo di ricucire il gap con Alex Marquez per la sesta posizione. All’ottavo dei 18 giri previsti suona un campanello d’allarme al box Monlau Competicion: svolazza del nastro adesivo nella ruota anteriore della Derbi di Alex Rins, un pò questo, un pò l’ottimo passo di Fenati impone al talentuoso pilota spagnolo di alzare bandiera bianca. Non è un buon momento per i piloti del Team CatalunyaCaixa Repsol, la dimostrazione arriva da Bagnaia che al 9° giro viene sopravanzato da un Antonelli davvero scatenato e, poche curve più tardi, anche dal compagno di squadra Alex Marquez. Prossimi all’ultimo terzo di gara Romano Fenati guadagna un margine considerevole (2″4) nei confronti di Alex Rins, ora impensierito da Niccolò Antonelli distante meno di 1″, il tutto con Pecco Bagnaia 5° e Kevin Calia in piena bagarre con il tedesco Luca Amato per la sesta posizione. Si arriva ben presto all’ultimo giro, Fenati non commette errori e riporta l’Italia sul gradino più alto del podio nel campionato europeo 125 a tre anni di distanza dal trionfo di Savadori del 2008. Alex Rins resiste e conclude 2° davanti a Niccolò Antonelli, giù dal podio nell’ordine Alex Marquez, Francesco Bagnaia, buon 7° in rimonta Kevin Calia beffato al photofinish da Luca Amato, ma davanti a Miroslav Popov (8°). Alessio Cappella chiude 23° ed è il primo campione europeo Moto3 della storia con la Sherco M3 del Moro Racing. UEM Road Racing European Championship 125 GP 2011 Albacete, Classifica Gara 01- Romano Fenati – Team Italia Gabrielli – Aprilia RSW 125 – 18 giri in 28’27.890 02- Alex Rins – Team CatalunyaCaixa Repsol – Derbi RSW 125 – + 2.050 03- Niccolò Antonelli – Team Italia Gabrielli – Aprilia RSW 125 – + 3.153 04- Alex Marquez – Team CatalunyaCaixa Repsol – Derbi RSW 125 – + 12.820 05- Francesco Bagnaia – Team CatalunyaCaixa Repsol – Derbi RSW 125 – + 20.213 06- Luca Amato – ADAC Nordhein Sportteam – Aprilia RSW 125 – + 22.869 07- Kevin Calia – MGP Racing 2B – Aprilia RSW 125 – + 22.921 08- Miroslav Popov – ElleGi Racing – Aprilia RSW 125 – + 24.007 09- Jorge Navarro – Team Curvacero – Aprilia RSW 125 – + 29.750 10- Toni Finsterbusch – Freudenberg Racing Team – KTM RC 125 – + 43.207 11- Eric Granado – MIR Racing – Aprilia RSW 125 – + 43.384 12- Fraser Rogers – Racing Steps Foundation KRP – Aprilia RSW 125 – + 43.626 13- Hiroki Ono – Rumi 125 GP Team – Rumi GobbettO 125 – + 50.529 14- John McPhee – Racing Steps Foundation KRP – Aprilia RSW 125 – + 50.584 15- Dani Ruiz – Larresport – Honda RS125R – + 50.915 16- Florian Alt – Freudenberg Racing Team – KTM RC 125 – + 1’07.626 17- Pedro Rodriguez – Turismo de Aragon Team DVJ – Aprilia RSW 125 – + 1’07.642 18- Ana Carrasco – Team Gobayu.com Hype Energy – Aprilia RSA 125 – + 1’07.929 19- Henning Flathaug – Spring Energy – Honda RS125R – + 1’10.100 20- Juanfran Guevara – Team Murcia Pramac – Aprilia RSW 125 – + 1’14.484 21- Ruben Gonzales – Halcourier Wild Wolf – Aprilia RSW 125 – + 1’15.303 22- Jerry Van De Bunt – Jerrys Racing Team – Honda RS125R – + 1’15.398 23- Alessio Cappella – Moro Racing – Sherco M3 – + 1’20.778 (Moto3) 24- Jordan Levy – GP Junior Team Motarno – Honda RS125R – + 1’25.862 25- Julian Mayer – Marushin – Aprilia RSW 125 – + 1’27.267 26- Adrian Gyutai – Adrenalin H-Moto Team – Honda RS125R – + 1’27.513 27- Emil Meyer – Nordgren Racing – Honda RS125R – a 1 giro 28- Rodink Tasia – Promeno – Honda RS125R – a 1 giro 29- Paolo Giacomini – Team Italia Gabrielli – Aprilia RSW 125 – a 1 giro Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy