Maverick Vinales e Aleix Espargaro

Rocco’s Ranch imita Valentino Rossi: TT Christmas Race come la 100 Km

Il Rocco's Ranch, come il Ranch di Valentino Rossi, è un centro di gravitazione per tanti piloti. L'evento TT Christmas Race riscuote sempre più successo e somiglia alla 100 Km dei Campioni.

23 dicembre 2021 - 9:07

Il Rocco’s Ranch assume sempre più le sembianze del Ranch di Valentino Rossi a Tavullia. Situato a poca distanza dal circuito del Montmelò, vanta piste motocross, TT Track e Flat Track. Qui si riuniscono gran parte dei piloti spagnoli della MotoGP e non solo. Gestito dai fratelli Ricky e Ferran Cardus e dal loro team, anno dopo anno migliorano strutture e servizi. E sulla falsariga della 100 Km dei Campioni a fine anno viene organizzato un evento a squadre con moto da cross 125cc, solitamente le meno rischiose per un allenamento.

Quest’anno al TT Christmas Race 2021 hanno aderito in tanti, con vasta presenza di pubblico sugli spalti. Maverick Vinales, Pedro Acosta, Remy Gardner, Pol e Aleix Espargarò, Dani Pedrosa. E ancora: Toni Bou, Ana Carrasco, Xavi Artigas, Augusto Fernandez, Jaume Masiá, il veterano Randy Mamola. Una partecipazione tale che adesso si chiedono se non sia il caso di trasformarlo in un evento tradizionale di fine Mondiale, con tanto di organizzazione (anche mediatica), per renderla fruibile agli spettatori. Finora i fan si sono dovuti accontentare di foto e video postati sui social, ma lo spettacolo inizia a strabordare.

Natale in salsa spagnola

Il format si basa su una sfida a squadre in cui i piloti (due per squadra) completano quattro staffette in totale, di cinque giri ciascuna. Un totale di 57 squadre, ovvero 114 piloti, su un circuito lungo e variegato. L’incolumità dei piloti è la priorità dell’evento. Nel briefing l’organizzatore Ricky Cardus ricorda che in caso di manovre pericolose non si esiterebbe ad espellere un pilota. Il regolamento prevede il montaggio di determinati pneumatici di varie marche e modelli, sono ammesse anche le Kawasaki da 140cc, non ci sono altre limitazioni.

Nell’edizione 2021 ha trionfato il tandem Moreira-Grau, ma l’essenza è una giornata davvero speciale per i fan del motociclismo. “Di solito vengo qui per fare motocross e flat track – ha raccontato Pol Espargarò -. Ogni volta portiamo moto più preparate, ma l’essenza è la stessa: una vacanza. Il circuito è molto lungo, anche se gli iscritti sono tanti. Le moto girano poco e non c’è pericolo. Ci siamo divertiti“. Per il prossimo anno l’organizzazione sarà ulteriormente ottimizzata, con possibilità di un pubblico più vasto con tanto di biglietto. Magari con il ricavato che sarà devoluto in beneficenza.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

prustel dupasquier moto3

Moto3: PrüstelGP apre il 2022 nel ricordo di Jason Dupasquier

cfmoto prustelgp moto3

Moto3 2022, ecco i colori del progetto CFMoto Racing PrüstelGP

MotoGP, Enea Bastianini

MotoGP, esclusiva Pernat: “Bastianini ha un solo obiettivo”