Maverick Vinales

MotoGP, Vinales: “Marquez e Quartararo avevano più trazione”

Scattando dalla pole l'ufficiale Yamaha puntava al successo. Invece è arrivato dietro anche al "satellite" Quartararo. Il nuovo che avanza è un problema anche per Maverick

15 settembre 2019 - 19:16

A Misano anche Maverick Vinales si è dovuto arrendere al “satellite” Fabio Quartararo. Il poleman della Yamaha si attendeva un ritmo migliore in gara, invece ha mantenuto la testa del gruppo per due soli giri, rinunciando ben presto alla speranza della seconda vittoria stagionale. Resta il miglior pilota di Iwata in classifica generale a quota 118 punti in quinta piazza, ma con Valentino Rossi alle calcagna a -2.

Non nasconde una certa amarezza per la vittoria mancata, però Maverick Vinales guarda al bicchiere mezzo pieno. “Ci stiamo avvicinando, la costanza è la cosa più importante. L’obiettivo era quello di salire sul podio. Ho fatto alcuni giri davanti, poi nei giri 2, 3 e 4 abbiamo avuto qualche problema alla ruota posteriore. Così ho deciso di rimanere calmo e capire dove fosse il limite oggi“. Al terzo giro il pilota ufficiale Yamaha ha dovuto cedere il comando a Quartararo, nel round successivo è passato anche Márquez. Inutile ogni tentativo di ricollegarsi al duo di testa. “Non avevo aderenza. Poi ho iniziato a guidare in modo diverso, ho trovato un po’ più grip perché andavo un po’ più fluido. Ma dobbiamo ancora migliorare. I miei avversari andavano più veloci, soprattutto quando si tratta di trazione“.

Quattro podi nelle ultime sei gare sono un risultato incoraggiante, soprattutto se si considera che Misano è una pista alquanto ostile per le M1 negli ultimi anni. “Tutti i piloti Yamaha stanno migliorando. Dobbiamo fare la differenza e continuare a spingere per arrivare in cima“, ha proseguito Maverick Vinales. “Abbiamo avuto grossi problemi, ma sembrano risolti. Posso sorpassare nei primi giri della gara, è molto importante. Siamo calmi e sappiamo che avremo di nuovo la possibilità di lottare per la vittoria. Arriverà sicuramente il momento, Yamaha sta migliorando: i posti 2, 3, 4 e 5, su una pista in cui abbiamo avuto problemi, sono una cosa grandiosa per noi“.

GP San Marino 2019: tempi e classifica

Gran Premio Misano: le dichiarazioni di Marc Marquez

GP San Marino: le parole di Valentino Rossi

MotoGP 2019: la classifica aggiornata dopo Misano

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Danilo Petrucci

MotoGP, mercato piloti: Ducati-Yamaha destini incrociati

mike di meglio motoe

MotoE: Mike Di Meglio confermato in EG 0,0 Marc VDS

MotoGP, Alex Rins

MotoGP, Davide Brivio: “Team satellite utile ma non indispensabile”