MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi-VR46: il Principe ci mette la faccia

Il progetto VR46 di Valentino Rossi in MotoGP non è in bilico. Il Principe Al Saud parla ai media italiani, a breve la conferenza stampa ufficiale.

20 agosto 2021 - 8:04

Sin dall’inizio dell’estate si è fatto un gran parlare dell’affare tra la VR46 di Valentino Rossi e la Tanal Entertainment Sport&Media. Alcuni hanno messo in dubbio l’accordo che ha dato vita al team Aramco VR46 per l’ingresso in MotoGP. Ma in attesa di una conferenza stampa ufficiale che faccia chiarezza, il Principe Al Saud interviene in prima persona. E lo fa in una conference call con i media italiani. “I media hanno spesso comportamenti e approcci differenti – riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ -. A me sinceramente non interessa quello che dice certa gente. Sono qui per lavorare, se non esistessi non saremmo neppure qui a parlarne. Invece siamo qui per finalizzare e poi partire a tutta“.

Fra Tanal e Valentino Rossi è nata una sponsorizzazione quinquennale annunciata lo scorso maggio. Ma da allora un pò di confusione c’è stata. A cominciare dal title sponsor Aramco, gruppo petrolifero arabo tra i primi al mondo. L’agenzia inglese Brunswick, che ne gestisce la comunicazione, ha negato qualsiasi coinvolgimento nel progetto MotoGP. Nel GP di Assen Talal Al-Marri, il ceo di Aramco Overseas, aveva ribadito lo stesso concetto in un incontro riservato con Carmelo Ezpeleta.

L’intervento del magnate arabo

Ma dallo staff di Valentino Rossi si sono sempre detti certi della partnership con il gruppo arabo. Anche se le varie conferenze stampa indette dal Principe vengono rinviate sempre a tempo indeterminato. “Abbiamo sbagliato i tempi della comunicazione – dice il Principe Al Saud —, perché a livello legale, essendo una compagnia privata non possiamo presentare i nostri piani all’estero finché non sono stati rivelati in Arabia Saudita. Dovendo dialogare con diverse entità governative i tempi si sono allungati. Seguiamo molti progetti e questo della moto tra tutti è il più piccolo. Sono coinvolti quattro ministeri, dello sport, dei media, delle finanze e delle finanze internazionali. E per avere tutte le approvazioni è servito tempo, ma siamo alle battute finali, per mercoledì dovreste sapere tutto“.

Entro la prossima settimana sapremo se Aramco sarà lo sponsor principale del team di Valentino Rossi. A Tavullia arriveranno le prime fideiussioni a garanzia di un impegno importante. Si tratta di un affare da 18 milioni l’anno (probabilmente in dollari), anche se la cifra non viene confermata dalla VR46. I contratti già sanciti parlano di una quota variabile da parte di Tanal, che assicurerà la totale copertura finanziaria in base a quanto verrà speso. Nei prossimi giorni tutto sarà messo pubblicamente in chiaro.

Molto più che un massaggio

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”