MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi-Petronas SRT: le formalità rallentano l’annuncio

Valentino Rossi annuncerà la firma con Yamaha Petronas a Misano? Lin Jarvis spiega che le formalità rallentano le fasi conclusive del contratto.

27 agosto 2020 - 8:26

Tempo di relax anche per Valentino Rossi a bordo del suo yacht in Riviera Adriatica. Dopo tre week-end MotoGP consecutivi una pausa è d’obbligo, considerando che ci saranno due settimane di stop nel campionato. Si ricomincerà dalla sua Misano, il circuito di casa dove spesso va ad allenarsi con i suoi allievi dell’Academy VR46, l’11-13 settembre. Una settimana dopo ancora a San Marino, un doppio appuntamento che resterà negli annali di storia, nel bene e nel male. Diecimila i presenti sulle tribune ed è facile immaginare sarà un mini-tripudio giallo per il Dottore.

Sarà l’occasione giusta per ufficializzare il nuovo contratto con Yamaha Petronas? Sarebbe sicuramente la migliore cornice romantica per l’annuncio, ma non è da escludere che possa slittare ulteriormente. A sentire Lin Jarvis ci sono formalità che devono essere messe a punto prima della firma finale. L’accordo verbale c’è e non è un mistero già dall’inizio della stagione MotoGP. La possibilità di accedere nel team satellite per Valentino Rossi è risaputa ancor prima del lockdown, quando Yamaha ha promosso Fabio Quartararo nel team factory al fianco di Maverick Vinales per il prossimo biennio.

Misano sarà il momento giusto?

In un’intervista al sito ufficiale Motogp.com Lin Jarvis ha provato a motivare il ritardo di questo atteso annuncio. “Quello che trattiene di più le cose sono senza dubbio io! E’ un processo complicato perché ci sono tre parti coinvolte: ovviamente Valentino sarà affidato alla Yamaha, ma sarà inserito nel team Petronas che ha i suoi sponsor. Quindi serve un accordo tripartito e ci vuole tempo per configurarlo“. Ma in Yamaha stanno provando ad accelerare i tempi, anche se al momento i problemi tecnici sono evidentemente più scottanti dei cavilli contrattuali. “In effetti, posso dire che [sabato] ho inviato un briefing completo e finale per mettere tutto insieme. C’è il team legale in Malesia e Giappone e anche il team legale di Valentino, è solo un po’ complicato! Ma non c’è niente che blocchi, diciamo, qualcosa di importante: è una questione di formalità“.

I tifosi di Valentino Rossi attendono l’annuncio in occasione del doppio week-end di Misano, sarebbe il giusto modo per ripagare quanto fatto dal veterano in questi anni e ancora oggi. A Brno e Zeltweg ha mostrato di essere costante anche in momenti di pieni difficoltà e nella sfida con il proprio compagno di box non sembra per nulla sfavorito. Un risultato a suo favore al termine di questo campionato MotoGP farebbe riflettere ai piani alti di Iwata. Intanto inizia la corsa contro il tempo per mettere nero su bianco. “Vorrei che fossimo pronti per Misano, ma essendo realistici non sarà facile essere pronti in due o tre settimane. Ve lo faremo sapere – ha concluso Lin Jarvis -, ma è tutto in cantiere e faremo un annuncio a tempo debito“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Valentino Rossi non è il mio idolo”

alex marquez motogp

MotoGP, Alex Márquez: “Michelin voleva cambiare gomme, ma KTM…”

foggia moto3

Moto3: Dennis Foggia, doppia festa in Catalunya tra podio e rinnovo