MotoGP, Razlan Razali

MotoGP, Razlan Razali: “Dovizioso? Questo sport è un business”

Razlan Razali ha fondato un nuovo progetto MotoGP per la stagione 2022. La scelta di Andrea Dovizioso fortemente voluta dal nuovo sponsor WithU.

28 ottobre 2021 - 7:59

Razlan Razali ha affrontato mesi difficili dopo l’addio annunciato del main sponsor Petronas. Diversi i motivi che hanno spinto il gigante petrolifero malese a questa decisione: la crisi economica seguita all’emergenza Covid, i risultati poco esaltanti del 2021, le difficoltà a trovare piloti, qualche diatriba interna. Con Fabio Quartararo e Franco Morbidelli il team ha vissuto la sua epoca d’oro proprio agli albori della sua esperienza in MotoGP. Un’esperienza difficile da ripetere, tutto sarà nelle mani di Andrea Dovizioso, su cui ha voluto scommettere WithU, il nuovo sponsor del team.

La ricerca dei piloti

In tanti hanno rifiutato, per motivi diversi, l’offerta di approdare nella scuderia satellite Yamaha. Da Razgatlioglu a Bezzecchi, da Marini a Fernandez. Inoltre Razlan Razali ha dovuto rinunciare ai team Moto2 e Moto3 per salvare i due posti in MotoGP. “È diventata una questione di sopravvivenza. Per salvare i piani della MotoGP, abbiamo dovuto cancellare i team in Moto3 e Moto2. Continueremo a gestire il team MotoE“, spiega il manager malese a Speedweek.com. Cambia anche la filosofia della squadra, principalmente quella di far crescere giovani talenti. “La MotoGP è un business. Devo seguire i desideri di chi finanzia. Quindi la nostra filosofia nella scelta di un pilota è cambiata… Abbiamo assunto Dovi, il che significa che abbiamo deviato dalla mia filosofia originale“.

Al fianco del veterano forlivese ci sarà Darryn Binder che approderà dalla Moto3 alla classe regina saltando la Moto2. “Un grosso rischio“, ammette Razali. Ma per molto tempo, insieme con Yamaha, ha provato ad ingaggiare Raul Fernandez. La clausola rescissoria è salita sempre più in alto, KTM non voleva mollarlo in nessun modo. Da qui la scelta di promuoverlo in Tech3 dalla prossima stagione, anche a costo di perdere Danilo Petrucci. Intanto ad agosto Petronas annunciava il ritiro e l’assalto a Fernandez è saltato definitivamente. “Abbiamo negoziato con WITHU molto rapidamente. Sapevamo che volevano essere il title sponsor. Poi ho annunciato a Yamaha i cambiamenti. Ho dovuto negoziare nuovi contratti con Dorna e Yamaha e fondare una nuova società. Quindi abbiamo potuto presentare il team WITHU Yamaha RNF MotoGP. Quello che abbiamo dovuto fare da metà agosto fino ad ora è stato pazzesco“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

zannoni motoe sic58

MotoE: SIC58 punta su Kevin Zannoni per la stagione 2022

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez 100% riposo. Puig: “Problema inaspettato”

Valentino Rossi Ranch Tavullia

Valentino Rossi promette battaglia: i campioni arrivano al Ranch di Tavullia