pol espargaro motogp

MotoGP, Pol Espargaró: “Un errore di gomme nostro, non di Michelin”

Pol Espargaró determinato a fare meglio nel secondo round austriaco. Lavorando anche sulle qualifiche. E su Viñales: "Prima voglio parlare con lui."

12 agosto 2021 - 15:02

Primo GP austriaco in archivio, siamo alla vigilia delle prime libere del secondo round sulla stessa pista. Pol Espargaró vuole dimenticare le problematiche dello scorso weekend, ripartendo con rinnovata energia e sempre tanta voglia di trovare la quadra con la RCV. Ammette un errore in materia di gomme che ha complicato la sua domenica e sottolinea anche la necessità di migliorare in qualifica, in una griglia MotoGP dai tempi sempre molto vicini. Sulla notizia di Maverick Viñales non si esprime, preferendo prima sentire tutta la storia dal diretto interessato prima di commentare.

Marc Márquez sta provando un nuovo telaio, vale anche per lui? “No, è qualcosa su cui sta lavorando solo Marc” è la risposta di Pol Espargaró. “Lui ha maggiore esperienza con la Honda e quindi l’hanno scelto per provare. Non sembra sia molto meglio, ma devo dire che non ho tante informazioni al riguardo, sono più concentrato sul mio lavoro. Marc poi ha uno stile molto diverso, è difficile fare paragoni.” Racconta poi qual è stato il problema maggiore di domenica. “Abbiamo controllato quello che è successo. Quello che ci ha condizionato è stato non avere la posteriore nuova, mentre tutti gli altri avevano cambiato. Noi avevamo messo solo l’anteriore nuova.”

Sottolinea anche che “Di solito la posteriore nuova si mette in griglia per evitare gli sbalzi di temperatura. Io però sono uscito dal box già con la rain nuova.” Non sono mancati quindi tanti sbalzi. “Si è scaldata, poi raffreddata, poi l’abbiamo scaldata di nuovo in griglia, raffreddata ancora nel warm up lap. Ci siamo fermati, poi al via la gomma si è scaldata tantissimo nei primi 3-4 giri, raffreddandola poi di nuovo tornando al box [causa bandiera rossa, ndr]. Con le termocoperte l’abbiamo scaldata nuovamente, poi sono ritornato in griglia e la gomma s’è raffreddata ancora. Infine è ripartita la gara. Immagina quindi di ricominciare con gomme usate mentre tutti hanno gli pneumatici nuovi.”

In breve, “La gara è andata male, ma dobbiamo sempre considerare questo aspetto fondamentale. Questo è stato un errore nostro, non di Michelin.” Come detto, su Maverick Viñales non si esprime. “Ogni caso è unico. Non conosco bene la storia di Maverick, voglio parlare con lui per capire bene cos’è successo e la sua situazione attuale.” C’è un nuovo composto Michelin dopo i problemi di domenica. Potrà aiutarlo? “Non lo so. Mi sembra un po’ duro, ma comunque vedremo.” E sulla questione qualifiche: “È complicato su questa pista, anche Marc non s’è piazzato benissimo. Ma in generale è molto difficile entrare in Q2 attualmente, è questione di millesimi e sono rimasto fuori per 17 la scorsa settimana…”

Per i tuoi massaggi Thai

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mir motogp misano test

MotoGP, Suzuki sul motore 2022: “Non una rivoluzione, uno sviluppo”

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, primo contatto con la nuova Honda RC-V

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo