pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “La vittoria? Attendiamo il momento giusto”

Il gran feeling con la Ducati e la costanza su ogni pista. Queste le armi di Francesco Bagnaia per il 2021, alla ricerca anche della prima vittoria. E non parlategli di campionato.

11 maggio 2021 - 18:29

Quattro gare in archivio, tre podi e la leadership MotoGP iridata. Certo la stagione è appena cominciata, ma con il binomio Francesco Bagnaia e Ducati l’Italia delle due ruote spera comunque che sia l’inizio di una stagione da sogno. Quel che è certo è che il pilota piemontese si sente decisamente forte: sta mostrando un’ottima intesa con la Desmosedici ed è più che determinato ad ottenere la top 3 in ogni gara, o prime cinque posizioni nel peggiore dei casi. L’ex iridato Moto2 vuole fare la differenza con la rossa di Borgo Panigale, un mattoncino alla volta, ma puntando sulla costanza e sulla pressione da team factory per migliorarsi costantemente.

“Credo che questo sia l’anno in cui sono più preparato. Il mio feeling con la moto non è mai stato così.” Due frasi che già rendono l’idea della forza di Bagnaia in questo inizio di stagione 2021. Sottolineando poi che “Sono stato rapido anche in Moto2, ma non con le stesse sensazioni. Vorrei essere così competitivo per tutta la stagione, ma certo ci devo lavorare” ha continuato a motogp.com. Ribadendo poi cosa significa par parte del factory team della casa italiana. “Vuol dire maggior pressione, visto che devi essere sempre al top e non è facile, ma è una motivazione extra. Squadra ufficiale vuol dire anche che hai tutte le novità per primo, certo è un passo avanti.”

Riguardo alla sua Desmosedici GP in particolare, “È più costante su ogni pista. In passato era difficile da gestire su alcuni circuiti. Ora invece possiamo lottare per il podio o almeno per la top 5 su ogni tracciato. È un importante passo avanti per tutti, perché ti permette di essere più concentrato.” Certo sottolinea anche che “Sicuramente troveremo piste nelle quali saremo in difficoltà e dovrò gestire al meglio la situazione. Non posso permettermi risultati come ad Aragón l’anno scorso.” Ricordiamo che nel primo round scattava dalla 17^ casella in griglia, 18^ nel secondo evento sulla stessa pista. In entrambi i casi poi ha chiuso con un ritiro in gara.

Una maggiore sicurezza nei suoi mezzi, frutto anche del lavoro invernale. “L’anno scorso avevo dei momenti di rabbia, adesso invece è sono situazioni che sfrutto per diventare sempre più competitivo.” Manca ancora la prima vittoria in classe regina, ma potrebbe non mancare molto. “Abbiamo tutto per cercare l’occasione per vincere, dobbiamo solo attendere il momento giusto” ha rimarcato Pecco. “L’obiettivo stagionale è essere sempre al 100%, lottare per la top 5 o la top 3 in ogni gara. Al momento non penso al campionato, ma solo a migliorarmi costantemente. Quando mancheranno 6/7 gare magari inizierò a pensare ad altro.”

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

michelin motogp

MotoGP: Michelin, una gamma più ampia per il ritorno alla Cattedrale

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso… sarà un mercoledì davvero speciale!

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: l’idea del ritiro per “vergogna”