motogp le mans

MotoGP a Le Mans: Lorenzo il più vincente, testa a testa Honda-Yamaha

MotoGP di ritorno a Le Mans per il GP 2021. Guardiamo l'albo d'oro: Jorge Lorenzo è il più vincente, seguono Rossi, Márquez... I precedenti dal 2002 ad oggi.

11 maggio 2021 - 17:01

Settimana dell’appuntamento del Motomondiale a Le Mans, sullo storico Circuito Bugatti che ospita il 5° evento stagionale. Una tappa che nella classe regina è diventata ormai quasi esclusivamente un duello tra piloti spagnoli ed italiani. Con gli esponenti del paese iberico in testa con largo vantaggio soprattutto grazie a Jorge Lorenzo, il più vincente dell’era MotoGP su questa pista. Unica eccezione i due successi di piloti australiani. Guardando i costruttori, è testa a testa tra Yamaha e Honda, con la casa dell’ala dorata a quota 9 vittorie sulle 8 del costruttore di Iwata. Le uniche differenze sono dovute ad un successo a testa per Suzuki e Ducati. Ma vediamo tutti i precedenti del Gran Premio di Francia per questa categoria, molti svolti in condizioni meteo avverse (come sembra promettere anche quest’anno).

2002-2006: tre successi italiani+bis Gibernau

Il primo a trionfare a Le Mans nella rinominata (e riorganizzata) classe regina è Valentino Rossi. Una tappa condizionata dalla pioggia e dalla distanza di gara quindi ridotta, con l’italiano che mette a referto la tripletta pole-vittoria-giro veloce davanti a Ukawa (doppietta Repsol Honda) ed a Biaggi. Neanche a dirlo, anche l’anno successivo il maltempo gioca un ruolo importante, ma vince ancora una Honda: si tratta di Sete Gibernau, che ha la meglio sul compagno di marca Rossi per appena un decimo, terzo è Barros. Un successo che lo spagnolo ripetere anche nel 2004, scattando dalla pole e trionfando davanti a Checa e Biaggi. Per le due annate successive si ritorna in Italia. A referto un’altra vittoria con Valentino Rossi (su Yamaha), sul podio con lui ci sono Gibernau ed Edwards. Segue l’anno dopo il successo di Marco Melandri (su Honda), anzi è doppietta tricolore grazie al secondo posto della rossa di Capirossi, mentre chiude terzo il poleman Pedrosa.

2007-2011: si inseriscono due australiani e Suzuki

Nel 2007 cambiamo invece nazionalità, ed anche moto: il tempo come sempre non è dei migliori, stavolta viene premiato Chris Vermeulen, che con Suzuki mette a referto il suo primo trionfo. Segue la Honda di Melandri, terza piazza per Stoner (Ducati). La gara del 2008 (non condizionata dal maltempo) vede un dominio totale da parte di Yamaha. Si torna nel continente europeo per quanto riguarda il vincitore: si tratta di Valentino Rossi, che in questa occasione ottiene la vittoria numero 90, come Angel Nieto. Lo accompagnano sul podio Jorge Lorenzo ed Edwards, una tripletta quindi tutta Yamaha. Sarà il secondo classificato a trionfare nelle due edizioni successive: nel 2009 su Melandri (Kawasaki) e Pedrosa, nel 2010 sul compagno di box Rossi, con Dovizioso 3°. Risale all’anno successivo l’ultimo successo ‘non europeo’ a Le Mans: ci pensa Casey Stoner (Honda), scattato dalla pole e netto dominatore del GP sul collega Dovizioso e su Rossi (Ducati).

2012-2020: sprint Spagna, poi Petrucci-Ducati 

Dal 2012 al 2019 invece sul tracciato francese si sentirà solamente la Marcha Real. Per tre volte salgono sul gradino più alto Jorge Lorenzo e Marc Márquez, una vittoria a referto anche per Dani Pedrosa e Maverick Viñales. Nella (piovosa) edizione 2020 è tornato a brillare il tricolore sul primo gradino. Doppiamente: arriva infatti il successo di Danilo Petrucci, che regala così anche a Ducati il primo trionfo in MotoGP sul tracciato transalpino. E quest’anno? Sono aperte le scommesse: Honda è quella più in difficoltà, Suzuki sta vivendo un inizio sottotono, Yamaha e Ducati invece sembrano le più in palla. Non dimentichiamo l’eventualità di scrivere la storia per le due ruote francesi… Oltre al fatto che una volta di più incombe la minaccia maltempo sul Circuito Bugatti.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

xavi artigas moto3

Moto3 Misano-2, Prove 3: la zampata finale di Xavier Artigas

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: il futuro di Aprilia è nelle sue mani

marini bastianini motogp

MotoGP: Marini top ten provvisoria, Bastianini è a 33 millesimi