nakagami motogp

MotoGP: Nakagami, dalla pole storica al deludente finale nella ghiaia

Takaaki Nakagami, che smacco: dopo la pole, l'inaspettato incidente. "Non sono riuscito a gestire la pressione, a controllare la testa. A Valencia una nuova occasione."

26 ottobre 2020 - 8:44

Dalla prima, storica partenza davanti a tutti alla fine nella ghiaia. È durata pochissime curve la gara di Takaaki Nakagami, che ha visto infrangersi subito tutti i suoi sogni di gloria. Il primo poleman giapponese dal 2004 ci credeva davvero, era determinato a portare a casa la prima gioia MotoGP, un piazzamento sul podio che stavolta sembrava alla sua portata. Velocissimo per tutto il weekend, pronto a dire la sua anche in gara, ma è bastato un piccolo errore. Una delusione cocente, che però trasformerà in energia per cercare di rifarsi tra due settimane a Valencia.

VIDEO Takaaki Nakagami, l’inaspettata scivolata dopo poche curve

“Certo non mi aspettavo di finire nella ghiaia” ha ammesso Nakagami senza preamboli a motogp.com . “Sono molto, molto deluso, mi dispiace per il team e per tutti quanti. Eravamo stati veloci fin dalle FP1, prima di iniziare ero davvero convinto di poter vincere la gara… Credo di aver accusato tanta pressione: ho cercato di evitarlo, ma non ci sono riuscito. Ero partito bene, stavo tenendo la prima posizione, ma sono entrato troppo veloce alla curva 5. È seguito un piccolo errore e ho perso l’anteriore.” Un finale decisamente amaro, ben diverso da ciò che lui, il team e Honda si aspettavano.

“Ero nella ghiaia, non ci potevo credere.” Riassume così la prima sensazione dopo l’inaspettato incidente. Ma cerca di guardare comunque gli aspetti positivi. “Non mi sono fatto niente e mancano ancora tre GP alla fine” ha sottolineato. “Certo, adesso sono a terra, ma ci riproveremo a Valencia.” Riuscendo sicuramente a gestire meglio l’eventuale pressione. “Non ero mai stato davanti in passato. Non sono stato capace di controllare la mia testa. Sono davvero dispiaciuto, ma queste sono le gare. A Valencia avrò un’altra occasione, dovrò concentrarmi e non perdere la testa come stavolta.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Stefan Bradl

MotoGP, Stefan Bradl: “Rispettiamo la passione di Valentino Rossi”

MotoGP, Aleix e Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Sono pilota grazie a mio fratello Aleix”

MotoGP, Valentino Rossi a Portimao

MotoGP, Valentino Rossi: “Nel 2006 ho buttato un titolo, nel 2015 il furto”