motogp motoe michelin

MotoGP/MotoE, Taramasso: “GP a Le Mans impegnativo, clima molto diverso”

Michelin verso Le Mans, in cui correranno sia MotoGP che MotoE. Con tutte le incognite per la pioggia. Taramasso. "Gestire tre gare in due giorni, la pista richiede sempre particolare attenzione."

6 ottobre 2020 - 10:57

Motomondiale di scena a Le Mans questo weekend, l’ultimo doppio appuntamento per Michelin. In azione infatti sia MotoGP che MotoE, pronte a regalare spettacolo sullo storico tracciato francese. Lungo 4185 metri, con 5 curve a sinistra e 9 a destra, piuttosto stretto e con varie curve da percorrere a bassa velocità, seguite a frenate violente, oltre ad una superficie mediamente abrasiva. Non dimentichiamo la pioggia, consueta in questo periodo dell’anno e quindi chiamata ad essere una dei protagonisti di questo Gran Premio. Ricordiamo anche tutti i cambiamenti di orari, da consultare qui.

Cominciamo con la MotoGP. Michelin ha messo a disposizione le mescole morbida, media e dura, con al posteriore una costruzione asimmetrica per sopportare al meglio il maggior numero di curve a destra. Come detto, grande attenzione al fattore pioggia: morbida e media le scelte per le gomme wet, con al posteriore nuovamente una costruzione asimmetrica. Passiamo poi alla MotoE, di scena per l’ultimo evento del 2020 che deciderà quindi il campione. Le gomme, realizzate con biomateriali e materiali rigenerati, saranno disponibili nelle mescole media anteriore e soft posteriore, questo per quanto riguarda le slick. In caso di pioggia invece ci saranno morbida all’anteriore ed extra soft al posteriore, tutte queste dalla struttura simmetrica.

Pressione in più per Michelin, che ‘corre in casa’. “Le Mans di solito è una delle gare più impegnative” ha infatti ammesso Piero Taramasso. Ma con qualche differenza: “Di solito arrivano molte persone da Clermont-Ferrand o da altre fabbriche Michelin. Quest’anno però non succederà per i protocolli di sicurezza.” Ma lo stesso ci sarà parecchio da fare. “Dovremo gestire tre gare in due giorni. Le Mans è un tracciato che richiede particolare attenzione, soprattutto per il tanto lavoro della gomma anteriore. Avremo poi un clima molto diverso rispetto al solito.” Normalmente infatti il Gran Premio di Francia si svolge a maggio…

Infine, un commento sulla MotoE, che come detto chiuderà un breve ma comunque intenso campionato 2020 proprio questo fine settimana. “Sarà l’ultimo appuntamento della stagione, con due gare per decidere il vincitore. Per noi nel complesso è stata una stagione molto positiva, abbiamo visto tante belle gare e le nuove gomme introdotte quest’anno hanno lavorato molto bene. Abbiamo raccolto tante informazioni, che cercheremo di portare dai circuiti alla strada. Siamo continuamente alla ricerca di soluzioni sempre più ecocompatibili.”

1 commento

Anonimus
12:30, 6 ottobre 2020

Mette già le mani avanti…. aspettiamoci tante cadute anche questo weekend.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo motogp

MotoGP, Fabio Quartararo: “Quando ci sono gare doppie siamo persi”

bastianini moto2

Moto2, Enea Bastianini carico: “Mancano ancora tre Gran Premi”

di giannantonio moto2

Moto2, Fabio Di Giannantonio: “Ci siamo rifatti di domenica scorsa!”