MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Pramac non è il team ufficiale, ma Dall’Igna più vicino”

Johann Zarco approda a Le Mans con un nuovo contratto Ducati per la stagione MotoGP 2021. L'obiettivo sarà puntare alla vittoria con la Rossa.

6 ottobre 2020 - 9:39

Johann Zarco arriva al GP di Le Mans dopo la caduta al primo giro in Catalunya. Ma dalla sua il rinnovo di un contratto con Ducati per la prossima stagione MotoGP. Vestirà i colori del team satellite Pramac guadagnato dopo otto gare con Avintia. Non è forse il sogno che aveva in mente, la conquista del team factory, ma a sua disposizione la tanto promessa Desmosedici con specifiche ufficiali.

Sarà Pecco Bagnaia a prendere il posto di Andrea Dovizioso, ma Johann Zarco può ritenersi soddisfatto. Basti pensare che durante l’ultimo week-end a Valencia del 2019 il suo futuro era in bilico e si ipotizzava persino un ritorno in Moto2. “Ora che la situazione è sistemata, vorrei lottare di nuovo per il podio“, riporta gp-inside.com. “Voglio prepararmi al meglio per il prossimo anno, quando avrò una moto in grado di vincere i GP“.

Nelle sei restanti gare potrà migliorare il feeling con la Ducati GP così da farsi trovare pronto all’ascesa di box. Lì ritroverà Jorge Martin al suo fianco e la prima sfida interna non si preanuncia certo facile. “So che Pramac non è la squadra ufficiale, ma la moto è altrettanto competitiva e Dall’Igna ci sarà, forse, ancora più vicino. Questo è positivo perché è un pilastro in Ducati“.

Nella prossima stagione MotoGP porterà con sé i suoi tecnici più fidati e si tirerà fuori dalle voci dubbie sul futuro di Avintia. Johann Zarco ha dimostrato di saper portare al limite la Rossa di Borgo Panigale, con la pole e il podio di Brno. Peccato che una serie di incidenti gli ha tagliato le speranze di puntare al team factory. “Penso che in Austria potevamo fare bene, ma non è stato facile. Poi abbiamo fatto tre gare in cui penso di aver fatto un buon lavoro per tutto il weekend, ma non una grande gara“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo e Andrea Iannone

MotoGP, Jorge Lorenzo-Aprilia si può fare: “Sarei il coach di Iannone”

canet moto2

Moto2, classifica rookie: Canet sempre in vantaggio, Dalla Porta quota 5

jorge martin moto2

Moto2: Jorge Martín, ultime gare prima della MotoGP. “Ducati l’opzione migliore”