Oliveira KTM MotoGP

MotoGP, Miguel Oliveira: “I risultati non rispecchiano il nostro potenziale”

Miguel Oliveira archivia il GP di Francia con una caduta. C'è parecchio rammarico, ma si guarda già con ottimismo al prossimo evento al Mugello.

17 maggio 2021 - 17:52

Nella lista di chi vuole lasciarsi immediatamente alle spalle il GP a Le Mans c’è senza dubbio Miguel Oliveira. L’alfiere KTM Factory è finito anzitempo fuori causa per un incidente, il primo della sua stagione MotoGP 2021 che porta al secondo zero in cinque gare disputate (dopo il 16° posto in Portogallo). Ma il pilota portoghese, seppur chiaramente molto deluso, non nasconde un certo ‘sollievo’ nell’essersi lasciato alle spalle l’imprevedibile evento francese e guarda con fiducia alla tappa al Mugello.

“Una gara pazza. Sapevamo che ci poteva essere possibilità di pioggia ed è successo.” Oliveira commenta così la corsa appena conclusa sul Circuito Bugatti, con grande rammarico per il suo finale. “Sono davvero deluso per la caduta” ha sottolineato. “Peccato perché ero veloce e potevo fare bene, ma sono finito a terra alla curva 3… È vero che quel punto non mi piace, ma forse serviva anche un po’ più di fortuna. Tecnicamente stavo facendo come sempre, forse ero più inclinato di tre gradi. Dovremo analizzare i dati.”

Come per altri, anche nel suo caso era la prima gara flag to flag in MotoGP. “È stata un’esperienza nuova, ma non è così piacevole girare con le slick sotto la pioggia… Bisognava sopravvivere fino al ritorno al box e non era facile, poi serviva realizzare la procedura correttamente. Come ad esempio riuscire a scaldare i freni al meglio, e infatti sono andato largo alla curva 7 perché erano ancora freddi… Sono tornato in pista molto indietro, credo 18°, e sono riuscito a risalire in top ten. Fino alla caduta. Cose che succedono, anche questo è Le Mans.” 

Non il finale che voleva, ma si archivia così un evento complesso. “Le condizioni erano sempre diverse, non siamo riusciti a provare niente.” Prossima fermata il Mugello. “È uno dei circuiti più difficili per noi, ma è anche vero che l’anno scorso non ci siamo andati. Siamo ottimisti.” Sottolineando anche che “Non stiamo sbattendo contro un muro. In Qatar abbiamo fatto fatica, ma da allora ci sono stati tanti passi avanti. I risultati al momento non riflettono il nostro livello, anche per questo dispiace non aver finito la gara.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: KTM Images/Polarity Photo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez-Honda: senza vittorie monta l’ipotesi addio

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile