MotoGP, Marc Marquez nel paddock

MotoGP, Marc Marquez: “Non posso vivere senza un obiettivo”

Marc Marquez interviene in video all'Honda Racing Thanks Day. Il sei volte campione MotoGP parla a 360 gradi con i tifosi giapponesi e non solo.

19 dicembre 2020 - 13:36

L’emergenza Covid-19 ha costretto HRC ad organizzare online il suo Honda Racing Thanks Day. A prendere la parola i suoi alfieri Alvaro Bautista, Cal Crutchlow, Max Verstappen, Mitch Evans e Marc Marquez. Il sei volte campione MotoGP si mette alle spalle la sua peggior annata in carriera, a causa di un infortunio costatogli tre interventi al braccio destro. Anche per Honda bisogna risalire un ventennio indietro per trovare una stagione in classe regina con risultati così deludenti. Due soli podi ad opera di suo fratello Alex e una pole con Taka Nakagami.

In un video registrato prima dell’ultima operazione a Madrid, Marc Marquez ha esordito dicendo che “purtroppo quest’anno non possiamo essere con tutti voi all’Honda Thanks Day di Motegi. Come sapete, la stagione è stata strana a causa del Coronavirus e anche per il mio infortunio nella prima gara. Comunque vorrei ringraziare tutti voi per i messaggi ricevuti da tutto il mondo, soprattutto dal Giappone. È un peccato, sarebbe molto bello essere lì con tutti voi, con mio fratello e anche con tutti i piloti Honda. Comunque, torneremo il prossimo anno“. Il fuoriclasse della MotoGP ha risposto ad una serie di domande, sportive e curiose. Ad esempio quale sarebbe il suo lavoro ideale se non fosse un pilota. “Sarei un meccanico di motociclette, o qualcosa legato alle motociclette, perché è quello che mi piace di più“.

Quando gli viene chiesto di cosa abbia bisogno nella vita per andare avanti, Marquez non ha esitazioni. “Non posso vivere senza un obiettivo, una motivazione. Se hai un obiettivo, allora hai una motivazione, puoi svegliarti ogni mattina con qualcosa in mente“. Se potesse percorrere un circuito al contrario deciderebbe di farlo a Misano. “In passato si girava già nella direzione opposta, e di solito mi piacciono di più le curve a sinistra“. Il ricordo più emozionante? “Il 2019 è stato un buon momento, quando ho vinto il campionato, ma anche la mia prima gara in MotoGP con HRC è stata molto bella“.

Foto: Getty Images

1 commento

Ridge
17:46, 19 dicembre 2020

Siete proprio sicuri che Crutchlow sia intervenuto all’Honda Racing Thanks Day???

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”

iker lecuona motogp

MotoGP, Iker Lecuona: “Devo mantenere lo stesso spirito di sempre”