MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez “L’immortale”: a Jerez per ricevere il ‘fit’ dei medici

Marc Marquez oggi ritorna a Jerez per avere il 'fit' dei medici. 48 ore dopo l'intervento il re della MotoGP vuole sorprendere il mondo.

23 luglio 2020 - 8:41

Marc Marquez vuole provarci, nulla potrà fermarlo, né un avversario, né una frattura all’omero destro che deve ricucirsi. II re della MotoGP non vuole cedere il suo trono per nessuna cosa al mondo. Domenica il terribile infortunio alla curva 3 di Jerez, l’urlo di dolore che faceva presagire il peggio, un Mondiale che sembrava ormai andato in fumo. Lunedì la certezza che il nervo radiale era intatto, l’ipotesi di un ritorno a Brno che diventava sempre più plausibile. Martedì verso le 11:00 esce dalla sala operatoria, i medici consigliano 48 ore sotto osservazione presso la Clinica Dexeus di Barcellona. 24 ore dopo il Cabroncito vola nella sua Cervera, già con l’intenzione di volerci provare. Stamane atterrerà a Jerez con il suo volo privato per convincere il personale sanitario.

Il ritorno nel paddock

Il suo team, tornato a casa domenica sera dopo l’incidente, sta facendo rientro nel paddock. Ha intenzione di passare la visita medica in circuito e provare a correre, già da venerdì o sabato. A suo favore il fatto di aver collaudato già il setting della sua Honda RC213V. Questo potrebbe spingerlo a riposare un giorno in più. O a non forzare troppo il braccio sin dalla prima uscita. Marc Marquez l’immortale. Nei ranghi HRC questa ipotesi era già stata vagliata già da giorni, tant’è che non ha richiamato il collaudatore Stefan Bradl. Proprio il tedesco, che sarà a Jerez come inviato televisivo, aveva annunciato per primo l’ipotesi di un possibile impiego del campione MotoGP in questo week-end.

Voci che inizialmente vengono smentite dal box HRC. “Non riesco a immaginare che Marc possa guidare correttamente tre giorni dopo un’operazione alla parte superiore del braccio“, ha ammesso Bradl a Speedweek.com. “Certo, ha urgente bisogno di punti. Ma prima deve vedere quanto saranno gravi i postumi dell’operazione. Forse c’è ancora un piccolo barlume di speranza per lui che possa raccogliere almeno alcuni punti domenica“. Ci aveva visto lungo il bavarese, oppure le voci di un repentino ritorno avevano già fatto il giro dell’ambiente Honda. Resta il fatto che Marc Marquez ha intenzione di giocarsi il tutto per tutto. Un’altra caduta potrebbe compromettere seriamente il braccio e dovrebbe dire addio, stavolta definitivamente, al Mondiale MotoGP.

1 commento

dinosaur_14861264
9:22, 23 luglio 2020

Meglio vincere 3, 4, 5 o più titoli nei prossimi anni che rischiare di distruggere per sempre un braccio e non vincere più niente.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

dovizioso ducati motogp

MotoGP, Stoner: “Ducati non può permettersi di perdere Dovizioso”

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Pol si pentirà di passare alla Honda”

Moto2, Austria: Colpo Gardner, una pole da record