MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Márquez: “Abbiamo sbagliato la preseason”

Marc Márquez non arriverà al 100% alla prima gara della stagione MotoGP 2020. Troppi errori durante l'inverno e la spalla non è ancora in buone condizioni.

25 febbraio 2020 - 19:02

In casa Repsol Honda non tutto ha funzionato correttamente tra la pausa invernale e l’ultimo test MotoGP in Malesia. Marc Márquez si è dovuto sobbarcare una terza giornata di duro lavoro collezionando ben 61 giri, con una spalla che continua a destare qualche preoccupazione. “Domenica eravamo completamente persi, lunedì abbiamo trovato la strada“. Non solo ha riprovato la RC213V 2019 di Nakagami, ma anche un nuovo telaio nelle fasi finali. “Il problema è che tutto ciò che abbiamo fatto in questa preseason non ha funzionato. Siamo sempre arrivati ​​allo stesso punto“.

INIZIO IN DIFESA PER MARQUEZ

Ai tecnici HRC il difficile compito di provare a migliorare un prototipo superlativo in pochi mesi. Impresa non facile anche per le migliori menti ingegneristiche che hanno dovuto fare i conti con il limite dell’umano. La Honda non ha migliorato la guidabilità in entrata di curva, come richiedevano soprattutto gli altri piloti del marchio. Cal Crutchlow lamenta non pochi problemi con l’anteriore della moto 2020. “Abbiamo iniziato da qualche parte, provato molte cose e siamo sempre finiti al punto di partenza. Ora che abbiamo riscontrato il problema – ha sottolineato Marc Márquez -, dobbiamo riprovare di nuovo. Il telaio era una delle cose che avevamo testato e lo abbiamo provato di nuovo. Non è andata male“. Al GP di Losail dell’8 marzo il campione MotoGP arriverà con le idee più chiare, ma non al 100 %. Sia dal punto di vista tecnico che sotto l’aspetto fisico.

La spalla destra del pilota catalano non è ancora stabilmente a posto, si prevede una gara sulla difensiva. “Sono più preoccupato per le mie condizioni fisiche. Ma ciò non significa che sto peggio. Si dice che il lato tecnico sia molto meglio. Ma abbiamo ancora molto da fare. Come ho detto, dobbiamo ricontrollare tutto ciò che abbiamo fatto durante l’inverno per capire meglio“, ha aggiunto Marc Márquez. “Inoltre non abbiamo avuto il tempo di fare un long run, che era in realtà nei tempi previsti. Ma era più importante testare tutte queste cose. Vedremo, ma spero che tra due settimane sarò in forma migliore. Continueremo con la riabilitazione e cercheremo di essere pronti per la prima gara“.

1 commento

matteochiarello197_14424442
11:43, 26 febbraio 2020

Tanto poi ci penserà lui a fare la differenza!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez e Valentino Rossi

MotoGP, Marc Marquez: “Valentino Rossi meglio di Casey Stoner”

MotoGP, Andrea Iannone

Andrea Iannone: “L’Aprilia RS-GP meglio di una notte d’amore”

tony arbolino moto3

Tony Arbolino: “Sensazione particolare quando corro, mi sento forte”