MotoGP, Luca Marini a Losail

MotoGP, Luca Marini: “Jack Miller guida la Ducati come una Yamaha”

Luca Marini arriva alla prima gara MotoGP senza un feeling ottimale con la Ducati. Al vaglio i dati di Jack Miller: "Non è facile copiare il suo set-up".

18 marzo 2021 - 20:09

Il primo approccio di Luca Marini con la Ducati Desmosedici non è stato rose e fiori. Nei test MotoGP in Qatar si è piazzato 21° nella classifica combinata, ultimo dei tre rookie. Ha cercato di adattare al meglio la moto alla sua altezza con modifiche di ergonomica, studiato i dati dei colleghi di marca. Il suo stile di guida è avvicinabile a quello di Pecco Bagnaia, ma risulta molto difficile imitare Jack Miller. “Ha un modo di guidare particolare. Non posso semplicemente copiare il set-up. Sfrutta le potenzialità della moto e guida la Ducati come se fosse una Yamaha. La sua velocità in curva è davvero buona. È anche importante frenare tardi“.

Problema all’avantreno Ducati

In vista della prima gara di MotoGP non ha grandi aspettative, ancora non ha trovato un buon feeling con l’anteriore. L’ultima giornata di test annullata a causa del vento e della sabbia non ha giocato certo a suo favore. “Abbiamo prima cercato di trovare una buona soluzione per il posteriore. Deve corrispondere al mio stile di guida. Ora ce l’abbiamo fatta, quindi possiamo concentrarci sull’anteriore nel weekend di gara”. La Ducati richiede uno specifico stile di guida, ma ogni pilota deve trovare da solo il modo per farla scivolare, soprattutto “nell’ultima parte dell’ingresso di curva e quando rilasci i freni“.

Luca Marini prova a guardare anche i dati degli altri piloti meno esperti, dei compagni esordienti Jorge Martin ed Enea Bastianini. “Ma di sicuro per imparare più velocemente è più importante studiare quelli Miller, Zarco e Pecco“. Per poter decollare in sella alla GP19 sarà fondamentale modificare il suo stile di guida. “Voglio migliorare la velocità di curva e guidare la moto come fa lui, perché è molto importante per il tempo sul giro“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Morbidelli: “Valentino Rossi mi ha insegnato a migliorarmi”

david salvador moto3

Moto3: Snipers Team, c’è David Salvador per il doppio GP in Austria

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, mercato effetto domino: Danilo Petrucci-KTM è addio