MotoGP Le Mans 2021

MotoGP Le Mans: pole di Quartararo, 4° Morbidelli, 9° Valentino Rossi

LIVE Qualifiche MotoGP del GP di Le Mans 2021. Segui la diretta con tempi, classifica, aggiornamenti e analisi in tempo reale dal circuito francese.

15 maggio 2021 - 14:50

Pole di Fabio Quartararo davanti a Maverick Vinales davanti e Jack Miller. 4° Franco Morbidelli che occuperà la seconda fila con Johann Zarco e Marc Marquez. Nakagami, Pol Espargarà e Valentino Rossi in terza fila. 12° Luca Marini.

14:48 – 3 minuti alla bandiera a scacchi. Marc Marquez provvisoriamente davanti in 1’33″037. Bandiera gialla, cade Miguel Oliveira.

14:45 – Miller martella e abbassa ancora il suo best lap in 1’34″374. Pol Espargarò e Fabio Quartararo alle sue spalle. 11° Valentino Rossi.

14:43 – Jack Miller si posiziona davanti a tutti in 1’35″4 e i tempi iniziano a farsi interessanti.

14:39 – Chi era uscito con le gomme da bagnato rientra ai box per montare le slick. 1’39″7 per Zarco, ma tempi destinati a scendere…

14:35 – Al via la seconda manche delle qualifiche. L’asfalto è quasi asciutto e si cominciano a montare le gomme slick. Vinales il primo a uscire, ma adotta le rain. Slick per Rossi e Morbidelli.

La cronaca della Q1

14:30 – 14esima e 15esima piazza per le Suzuki di Joan Mir e Alex Rins. Ultima piazza per Enea Bastianini.

14:27 – Lorenzo Savadori e Luca Marini accedono alla Q2. Pecco Bagnaia partirà dalla 16esima piazza davanti a Danilo Petrucci, Aleix Espargarò 13°. “Da stamattina Lorenzo ha dimostrato di avere un ottimo feeling con la pista. E’ un ragazzo splendido, è stata una grossa scommessa di Aprilia e sta venendo fuori benissimo“, commenta Romano Albesiano

14:24 – Caduta per Alex Marquez, Aleix Espargarò e Danilo Petrucci i primi due. Scivolata anche per Tito Rabat.

14:20 – Spunta il sole sul circuito di Le Mans e la pista inizia ad asciugarsi. Aleix Espargarò si piazza davanti in 1’44″720.

14:17 – Mir e Rins al comando. 6° Bagnaia con 8 decimi di gap.

14:15 – Cade Lorenzo Savadori alla curva 13, Joan Mir al comando in 1’46″5.

14:13 – Doppia soft da pioggia per quasi tutti i piloti, Rins e Alex Marquez montano la media all’anteriore.

14:10 – Nei giorni scorsi si è parlato a lungo di holeshot, con Marc Marquez intenzionato ad abolirlo. Carmelo Ezpeleta è intervenuto sull’argomento

14:05 – Proseguono le trattative nel paddock MotoGP per i team satelliti. La squadra VR46 di Valentino Rossi oscilla tra Ducati e Yamaha. Prima del GP del Mugello avremo l’annuncio ufficiale.

Quartararo al comando delle FP4

14:01 – Si chiude la quarta sessione di libere. Miglior crono di Quartararo in 1’32″857. Seguono Rins a 7 millesimi e Morbidelli a 15 millesimi. 4° Pol Espargarò seguito da Marc Marquez, Oliveira, Mir, Nakagami, Alex Marquez e Lecuona. 13° Valentino Rossi preceduto da Enea Bastianini.

13:57 – Ancora una caduta alla curva 3, stavolta a farne le spese Pol Espargarò. Fortunatamente nessuna conseguenza per il pilota Repsol Honda. Cade anche Marc Marquez alla 9.

13:53 – Ritornano in azione i piloti della MotoGP, per studiare la pista in vista delle qualifiche. Morbidelli si porta al comando in 1’33″2, seguito da Fabio Quartararo che gli ruba il primato…

13:50 – Il miglior crono provvisorio è quello di Johann Zarco in 1’34″007.

13:45 – Intanto nelle FP4 quasi tutti sono fermi ai box. In pista solo le quattro Ducati factory di Zarco, Bagnaia, Miller e Rabat.

13:43 – Temperature basse e pioggia sembrano mettere in crisi le Yamaha M1. Piero Taramasso: “Ci sono delle moto che riescono a riscaldare le gomme più facilmente, altre no. Conta molto anche lo stile del pilota, se ha uno stile aggressivo riesce a scaldare le gomme più velocemente. Se aumenti la pressione generi più temperatura“. Ma in caso di pista metà asciutta e metà bagnata quale sarebbe la giusta strategia gomme? La risposta è sconvolgente: “La rain all’anteriore, la slick al posteriore“.

13:35 – Cambia il programma domenicale. Le basse temperature del mattino hanno spinto la Safety Commission a posticipare di 40 minuti l’inizio dei warm-up. Si inizierà alle 09:00 con la Moto3.

13:30 – Tempo fortemente incerto sul circuito Bugatti. Al momento cade solo su una sezione della pista, tira vento e le temperature dell’asfalto si attestano sui 22° C.

Il riassunto delle FP1-FP2-FP3

Sabato di qualifiche MotoGP a Le Mans, quinto round stagionale del Mondiale 2021. La top-10 decisiva per l’accesso diretto alla Q2 è stata designata dai tempi della Q2, unica sessione sull’asciutto dall’inizio del week-end francese. A firmare il miglior crono della classifica combinata FP1-FP2-FP3 è la Ducati di Johann Zarco, stimolato dalla gara di casa, con un buon 1’31″747. Precede le Yamaha factory di Fabio Quartararo e Maverick Vinales che sull’asciutto si riconfermano fortemente competitivi. Ma sul bagnato la M1 deve ancora trovare il giusto feeling. Un dato non da poco considerando che il meteo preannuncia pioggia anche per domani.

Entrano direttamente in Q2 anche le Yamaha di Valentino Rossi e Franco Morbidelli. Per il Dottore uno spiraglio di luce dopo un inizio di stagione in salita. Dopo i test di Jerez il 42enne di Tavullia ha trovato alcune soluzioni, la più visibile è il tampone sulla sella che gli permette di stressare meno il posteriore e migliorare la posizione di guida. Per Morbidelli piccolo incidente al termine della FP3 durante una prova di flag-to-flag. Fortunatamente solo un grande spavento per il pilota della Petronas SRT sottoposto a vari accertamenti in Clinica Mobile. Buon inizio per le Honda con tre RC213V direttamente alla Q2, resta fuori solo Alex Marquez.

Dovranno passare per la Q1 alcuni nomi eccellenti, a cominciare dal leader provvisorio della MotoGP, Pecco Bagnaia. Il piemontese della VR46 Academy ha pagato a caro prezzo un errore di strategia gomme nella FP2. Nella prima manche di qualifiche anche le Suzuki di Joan Mir e Alex Rins, le Aprilia di Aleix Espargarò e Lorenzo Savadori. Non brilla Danilo Petrucci che al momento resta in fondo alla classifica. Per lui la speranza è che sia una gara bagnata per poter dare il meglio di sé. Ricordiamo che il ternano ha vinto l’edizione 2020 ed è salito sul podio negli ultimi tre GP di Le Mans.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, LCR Honda Team 2021

MotoGP, LCR Honda: a fine stagione si ritira il direttore sportivo

MotoGP, Max Biaggi

MotoGP, Max Biaggi: “Nessun confronto tra Bastianini e Marini”

MotoGP, Giacomo Agostini

MotoGP, Giacomo Agostini: “Luca Marini non convince ancora”