miller motogp

MotoGP Le Mans: Il sigillo di Jack Miller, Zarco-Quartararo sul podio

Succede davvero di tutto in questa gara a Le Mans. Jack Miller coglie il secondo successo consecutivo, doppio podio di casa con Zarco e Quartararo.

16 maggio 2021 - 14:54

Partenza asciutta, poi cambio moto, cadute, pista che si asciuga. In questo complesso GP di Francia trionfa Jack Miller, che mette a referto il suo secondo successo consecutivo dopo quello di Jerez. E nonostante una doppia sanzione! È ancora festa in casa Ducati, che dopo la prima vittoria francese nel 2020 si ripete grazie al pilota australiano. Ma per Borgo Panigale c’è pure il secondo posto di Johann Zarco, autore di una gara davvero solida. Possono sorridere poi i tifosi francesi, che hanno sia lui che Fabio Quartararo a completare il podio 2021 di Le Mans. L’alfiere Yamaha riprende così la leadership MotoGP, con un solo punto di vantaggio su Pecco Bagnaia. Giornata da dimenticare per Suzuki, Aprilia e Marc Márquez…

Le gomme

Gara dichiarata asciutta (con nuvole scure però nel cielo…), ecco la scelta di gomme per il Gran Premio di Francia. Totalità di doppia soft, attesa comunque una gara flag-to-flag, per svariati ragazzi in griglia sarebbe la prima in MotoGP.

Pronti, partenza… Flag-to-flag 

Si parte sull’asciutto, con Miller, Quartararo e Viñales che hanno lo spunto vincente, mentre cade Morbidelli dopo un contatto con Pol Espargaró. In poco tempo compare la pioggia, ecco la gara flag-to-flag, con tutti che in pochi giri rientrano per il cambio moto. Sbaglia il poleman, che rientra davanti alla moto del compagno di box e perde così secondi preziosi. Oltre a ricevere una Long Lap Penalty… A referto caduta e ritiro di Mir prima di riuscire ad effettuare il cambio moto, in seguito cade anche Rins. Ma non finisce qui: doppia Long Lap Penalty per Miller e Bagnaia, troppo veloci in pit lane. Una gara che sembra favorevole a Marc Márquez, che effettua il cambio in maniera corretta e passa in testa. Ma ecco il colpo di scena, highside del campione Honda alla curva 14! Riparte, ma è precipitato in classifica.

Grossa delusione poi per Savadori, KO per una bella fumata bianca dalla sua RS-GP… Finisce anzitempo anche la gara di Oliveira, così come quella di Rins, che a 14 giri dalla fine cade di nuovo e si ritira definitivamente. Doppio zero Aprilia, anche Espargaró abbandona per un guaio tecnico, mentre a 10 giri dalla fine secondo botto per Marc Márquez, è la fine della sua corsa. In tutto questo caos passa al comando Jack Miller, con Quartararo e Zarco più indietro, in condizioni della pista sempre migliori dopo l’acquazzone della prima parte di gara. È un nuovo trionfo in rosso, l’australiano si impone in una corsa pazzesca e ricca di colpi di scena. Ma è soddisfazione anche per i tifosi francesi, visto che Johann Zarco e Fabio Quartararo completano il podio di casa.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

La classifica 

Il campionato

Foto: motogp.com

2 commenti

FRA 1988
15:08, 16 maggio 2021

Questo gp ha dato una sentenza: la Suzuki è fuori dalla lotta mondiale. Mir ci prova con tutte le sue forze ma
la moto non è al livello di Ducati e Yamaha.
Marquez ha sprecato una grossa chance aveva fatto
un flag to flag perfetto e poteva vincere,ma rivederlo
nei piani alti è bello per lo spettacolo.
Quartararo ha dimostrato che a livello mentale è
cresciuto ed è il riferimento della Yamaha.
Vinales eterno 2° e mai da titolo mondiale.

    makiland
    17:57, 16 maggio 2021

    Spendo qui una parola su DP … sul bagnato si conferma marinaio, ma sull’ asciutto … siamo lontanucci …
    Forza DP , il Mugello ti attende …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

xavi artigas moto3

Moto3 Misano-2, Prove 3: la zampata finale di Xavier Artigas

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: il futuro di Aprilia è nelle sue mani

marini bastianini motogp

MotoGP: Marini top ten provvisoria, Bastianini è a 33 millesimi