johann zarco motogp

MotoGP: Johann Zarco si gode il momento, dopo Martín è il suo turno?

Johann Zarco sereno e carico dopo il 4° posto in qualifica. Si sente competitivo ed è pronto alla battaglia. Può arrivare la sua occasione in gara?

14 agosto 2021 - 17:05

Quarta casella in griglia per Johann Zarco alla fine del sabato di qualifiche al Red Bull Ring. Un piccolo passo avanti rispetto alla sesta piazza di sette giorni fa, ma l’aspetto più importante è sentirsi maggiormente competitivo rispetto allo scorso GP. Non è riuscito a limare il record della pista, ma non gli dispiace che l’abbia fatto Martín, che pure ha fatto la pole seguendo la sua scia. Il pilota Pramac Ducati è sereno e carico per la corsa: sottolinea l’importanza di team e moto, determinato a sfruttare al massimo il bel momento che sta vivendo.

“Finora è stato un buon fine settimana, siamo partiti molto forte, oggi poi siamo riusciti a svolgere un buon lavoro in condizioni costanti.” Come accennato, Zarco chiude con serenità la seconda giornata del secondo round austriaco. Con qualche appunto a tema time attack. “Ho fatto un po’ più fatica oggi, avevo un po’ meno grip ed è più difficile così fare la differenza.” Ma l’aspetto importante è che “Sono stato sempre competitivo, anche se non sono riuscito a stampare un altro record. Ma Martín l’ha fatto per me. Anzi, l’ho anche aiutato a fare la pole” ha aggiunto col sorriso. “Ma non è stato un problema, mi fa piacere per lui.”

Per Zarco anche qualche prova nel corso delle libere, come pure la nuova hard anteriore. “È più dura di quella che avevamo la scorsa settimana, dovevamo capire come andava.” Nel complesso, sottolinea la partenza appena fuori dalla prima fila. “Possiamo lottare e mi sento meglio nei sorpassi rispetto a scorso GP. Anche se non ho provato molto finora, ho corso spesso da solo e questo è un bel passo avanti. Ma il feeling è decisamente migliore.” Una ‘spinta’ è arrivata anche dal tempo del venerdì. “Ho provato a migliorarmi ancora ma non ci sono riuscito. Certo però mi ha aiutato a stare più calmo. Dovevano esserci 10 piloti in grado di migliorare il nuovo record!”

“Sapevo quindi di avere un buon margine e questo mi ha aiutato.” Rimarcando un fatto che sta cercando da un po’. “Cerco sempre di avere un controllo migliore della moto, di giocarci un po’, non solo per questa gara ma anche per le prossime.” Non manca anche un commento sulla bella stagione del team Pramac in generale. “È un bel momento e me lo sto godendo” è la risposta. “Quando fai parte di un bel team e ha una buona moto non ci metti molto a fare bene. Jorge è all’inizio, io non ho ancora molto tempo davanti a me. Mi godo questi bei momenti.”

Per i tuoi massaggi Thai

Foto: motogp.com

2 commenti

FRA 1988
18:17, 14 agosto 2021

Miller e Bagnaia hanno molta pressione addosso rispetto alla leggerezza di Martin e Zarco che non hanno gli occhi puntati di Tardozzi e Domenica,pronti a dare addosso al primo passo falso.

    Max75BA
    18:48, 14 agosto 2021

    I piloti ufficiali stanno deludendo, soprattutto Miller così lontano dal capoclassifica, Martin ha la possibilità di bissare la vittoria e Zarco di andare a podio e chissà se riuscirà a precedere Quartararo?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Gomme Michelin? Serve più coerenza”

enea bastianini motogp

MotoGP, Enea Bastianini: “Michele Pirro riferimento nelle prime libere”

motogp misano 2021

MotoGP Misano: dal ritorno di Morbidelli al “vero momento” di Márquez