MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Pesanti le parole di Valentino Rossi”

Johann Zarco ritorna a parlare dell'incidente in Austria e delle parole "pesanti" di Valentino Rossi. Buone le condizioni del polso in vista di Misano.

9 settembre 2020 - 9:03

Johann Zarco approda a Misano per tornare a giocarsela con i big della MotoGP. Dopo il contatto con Pol Espargarò, l’incidente con Franco Morbidelli e la querelle a distanza con Valentino Rossi, il pilota Ducati cercherà di coronare il rinnovo di contratto con un buon risultato. Nell’ultimo round austriaco ha conquistato la zona punti nonostante la partenza dalla pit lane e l’intervento al polso di tre giorni prima.

Il francese di Cannes ha convinto i vertici di Borgo Panigale con il podio di Brno e la prima fila in Stiria. Per lui pronto un contratto biennale anche se non è ancora chiaro in quale team: “Dopo l’operazione sono rimasto sorpreso di poter guidare sabato e domenica. Pensavo di fare solo dieci giri e poi mollare, invece il dolore era sotto controllo“. Le due settimane di stop in calendario hanno facilitato il recupero, ma non ha potuto montare in sella alla sua Panigale per allenarsi per non prendere rischi.

I postumi dell’incidente

Mentalmente la situazione è più ‘soft’ dopo le polemiche delle scorse settimane per l’incidente in curva 3 al Red Bull Ring. Johann Zarco è stato preso un po’ di mira da una parte del paddock MotoGP, poi la sanzione della Race Direction ha messo in parte fine alla querelle. I commenti di Valentino Rossi hanno pesato molto sul morale del pilota Avintia. “Quando Valentino parla, sono sempre parole dure e pesanti“, ha detto a Speedweek.com. “Ma tutto si è concluso quando ho preso la penalità , indipendentemente dal fatto che tu sia d’accordo o meno. Anche il risultato di domenica mi ha aiutato: era un modo per dire: ‘Accetto la penalità, ma sto ancora facendo il mio lavoro’“.

Anche una parte dei colleghi della MotoGP si è schierata contro l’ex bicampione Moto2, per giorni c’era un’atmosfera pesante intorno al suo box. Ma Ruben Xaus e gli altri uomini del team Esponsorama hanno fatto quadrato intorno al pilota. “Dopo l’operazione, quando sono tornato a Spielberg e ho capito che c’erano ancora molti commenti, ero triste e arrabbiato“.

1 commento

fabu
10:32, 9 settembre 2020

Il francese è noto per le sue esternazioni poco “politically correct (vedi giudizi su Avintia o Lorenzo). Chissà cosa avrebbe detto se gli fosse passata una moto in volo a due dita dal naso.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Stagione pazza, ci servono punti”

moto2 gardner

Moto2: Remy Gardner ci prova, operazione rientro in Catalunya

motogp misano 2020

MotoGP: i numeri di un doppio GP ‘pubblico’ a Misano di grande successo