motogp joan mir

MotoGP, Joan Mir: “Più pressione? Vuol dire che sto facendo bene!”

Joan Mir continua senza sosta a prepararsi per la nuova stagione. Non sarà meno impegnativa del 2020, tra pandemia e rivali veloci. "Saremo tutti molto vicini."

13 febbraio 2021 - 15:55

Il campione del mondo MotoGP in carica utilizzerà il suo 36. Di ieri la notizia della scelta ufficiale di Joan Mir, che ha deciso di continuare con il suo numero e di non usare l’1. Una decisione ‘difficile’ ma ‘di cuore’, come ha spiegato lo stesso pilota maiorchino, chiamato quest’anno all’impresa di difendere la corona iridata dai tanti rivali in lizza. Senza escludere Marc Márquez, quando rientrerà… Suzuki si è riorganizzata dopo l’addio di Davide Brivio (come ha spiegato recentemente Shinichi Sahara), ma vuole continuare a sognare dopo aver scritto un altro importante pezzo della sua storia nel 2020.

“Da novembre è cambiata una sola cosa: mi riconoscono molto di più!” Per Joan Mir la vita fuori dalle piste continua come sempre, eccezion fatta per la ‘celebrità’ dovuta al suo mondiale. Nel frattempo, in attesa dei primi test, gli allenamenti vanno avanti. “Non mi sono mai fermato da quand’è finito il campionato! Ho fatto solo una settimana di vacanza con la mia ragazza” scrive l’alfiere Suzuki nel blog della squadra. Bisogna prepararsi al meglio, si preannuncia un’altra stagione complicata a causa della pandemia. “Ora sappiamo come gestire il calendario breve ed i protocolli. Sarebbe bello tornare alla normalità, ma in ogni caso daremo il massimo.”

Come detto, lo attende un compito difficile. “Il livello è alto e ci sono tanti piloti veloci, saremo tutti molto vicini. Ma se Marc Márquez ritorna, sarà lui il favorito.” È il campione in carica, ma Joan Mir ribadisce una volta di più: è solo l’uomo da battere. “Devo dimostrare molto di più: ho vinto per la costanza, non per la velocità. Il mio maggiore obiettivo è migliorare come pilota.” Certo con un po’ di pressione in più. “Quest’anno sarà tutta su di me, ma non mi crea problemi. Anzi, vuol dire che stai facendo bene!”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Suzuki ha deciso: non serve un nuovo team manager

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022

Luca Marini MotoGP

MotoGP, Valentino Rossi: “L’anno prossimo vedremo un altro Luca”