MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Honda svela le carte: “Andrea Dovizioso buon collaudatore”

Nel week-end MotoGP di Teruel Honda entusiasta per i risultati di Nakagami e Alex Marquez. Takeo Yokoyama ammette l'interesse per Andrea Dovizioso collaudatore.

24 ottobre 2020 - 9:50

Honda alla riscossa ad Aragon. Nel secondo round MotoGP al MotorLand Alex Marquez lancia segnali di fumo verso Cervera, dove a guardarlo e a tifare per lui c’è suo fratello Marc. 1° nelle FP1, 6° nella combinata del venerdì, reduce da due podi consecutivi. In caso di vittoria sarebbe una stagione da incoronare per il campione Moto2, uno schiaffo morale a chi non credeva in lui ad inizio campionato. E un modo per regalare un sorriso a HRC dopo l’infortunio del suo pluricampione. “Non abbiamo ancora vinto una gara né siamo in testa al Mondiale. Quindi no, non siamo ancora tornati“, ammette il direttore tecnico Takeo Yokoyama.

L’assenza di Marc, l’ascesa di Alex

Affrontare la stagione MotoGP 2020 senza Marc Marquez “è una grande sfida… La filosofia Honda è che se hai un pilota molto forte, sviluppi una moto che vada incontro alle sue esigenze, come gli ultimi 7 anni con Marc. Senza di lui non dico che ci siamo persi, ma abbiamo dovuto riflettere su cosa fare, perché il modo di guidare di Alex, Cal e Taka non è lo stesso – ammette Yokoyama a Paolo Ianieri de ‘La Gazzetta dello Sport’ -. È stato il momento giusto per sederci con gli ingegneri e decidere in che direzione andare“.

L’inizio del Mondiale è stato molto critico per il marchio dell’Ala dorata. Ma Takeo Yokoyama, Alberto Puig e compagnia cantante non sono scivolati nel panico. Hanno lavorato su Taka Nakagami, 5° in classifica iridata, in attesa dell’ascesa di Alex Marquez. La RC213V sembra aver preso un’evoluzione leggermente differente da quella indicata da Marc, ora è più facile da guidare. La sorpresa più lieta però sono i recenti risultati di Alex e quasi dispiace di vederlo retrocedere in LCR nella prossima annata MotoGP. “Questa è una domanda per Alberto Puig, ma con lo status di pilota ufficiale, per lui non cambierà praticamente nulla“.

Honda programma il futuro

Nakagami ha appena rinnovato e progredisce, arriverà un pilota esperto come Pol Espargaró, ritornerà la punta di diamante Marc Marquez. “Sta recuperando, ci vuole tanto tempo dopo la seconda operazione, ma sono convinto che se non sarà al 100%, ci andrà vicino“. E si pensa ad Andrea Dovizioso come collaudatore. D’altronde Honda ha sempre goduto nell’infliggere colpi bassi alla Ducati (vedi l’ingaggio di Jorge Lorenzo). La trattativa è in corso, si pianifica il futuro in MotoGP, ma di mezzo c’è una sella Aprilia. “Dovizioso ha una grandissima esperienza, ha già guidato per noi quando io lavoravo con Pedrosa – ha ricordato Yokoyama -. Potrebbe essere un buon collaudatore, anche se Stefan Bradl ha fatto tantissimo per noi. Tra gare e test, sarà il pilota che a fine stagione avrà fatto più chilometri di tutti“.

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo motogp

MotoGP: Fabio Quartararo, guai con l’holeshot e sindrome compartimentale

aprilia motogp

MotoGP, ballottaggio Savadori-Smith in Aprilia: “Decisione alla fine dei test invernali”

motogp

MotoGP, Moto2 e Moto3, le griglie di partenza 2021: Savadori in Aprilia?