MotoGP, Pol Espargarò GP Doha 2021

MotoGP, Honda a Jerez per test privato: Marc Marquez unica soluzione

Honda annaspa nelle due gare MotoGP in Qatar senza Marc Marquez. Pol Espargarò ammirevole, Alex Marquez operaio. Stefan Bradl pronto per un nuovo test.

6 aprile 2021 - 9:45

Honda ha bisogno di Marc Marquez per tornare sul podio della MotoGP in tempi rapidi. Il 12 aprile terrà una visita medica decisiva a Madrid, da qui potrebbe arrivare l’ok ad un ritorno “monitorato”. Il Cabroncito ha messo nel mirino Portimao, dove potrebbe scendere in pista per le prove libere e tastare con polso le sue reali condizioni. HRC attende la sua punta di diamante, dopo una stagione 2020 deludente e un inizio di 2021 in salita. Doha non è certo il miglior tracciato per la RC213V, qui Marquez non vince dal 2014, ma non ha mai fatto peggio del 5° posto.

HRC lascia il Qatar con Pol Espargarò 13° e Stefan Bradl 14°. Troppi errori in gara da parte di entrambi, Alex Marquez è caduto, Taka Nakagami fuori dalla zona punti. L’aspetto positivo è che il neo arrivato Espargarò ha concluso a soli 6″ dal vincitore nonostante due fuori pista. Il dato negativo è che il marchio giapponese è al sesto e ultimo posto nella classifica costruttori. “Non torniamo a casa nella posizione migliore. Ma questa gara non è mai facile per noi, lo sappiamo e la supereremo – spiega Alberto Puig -. Ora torniamo in Europa, inizia una nuova stagione MotoGP in Portogallo. Useremo ciò che abbiamo imparato a Doha e lavoreremo per migliorare in futuro“. Nota a margine: Marc Marquez è volato in sordina dalla Spagna a Losail nei giorni scorsi per la seconda dose di vaccino. Ma senza lasciare nessuna traccia…

Alti e bassi di Pol

L’ex KTM individua nelle qualifiche la priorità su cui lavorare in vista della prossima gara. In entrambi i Gran Premi di Losail non è mai andato oltre la quarta fila. Unico premio di consolazione il fatto di essere il primo pilota Honda al momento, ma non può certo consolare. “Non mi interessa essere la prima Honda, non cerco questo. Voglio essere il primo fra tutti“. Con la RC213V fa registrare ancora alti e bassi, ma è forse accettabile. Pol Espargarò avrebbe preferito partire subito al top, ma questa moto non lo permette. Le sue previsioni e quelle del team erano forse troppo ottimistiche. Lo stile di guida richiede necessarie modifiche che richiedono lavoro, giri in pista e pazienza. “Non sono preoccupato, la velocità c’è, siamo veloci, penso che posso fare una stagione brutale. Ma dobbiamo cambiare sabato, se partiamo davanti lotteremo per il podio in ogni gara“.

Nuovo test con Bradl

In settimana Honda terrà un ulteriore test privato a Jerez. L’obiettivo è migliorare assolutamente il feeling con l’avantreno della MotoGP. Stefan Bradl ha commesso un errore alla partenza dell’ultimo GP con il sistema di avviamento. Medesimo sbaglio personale commesso la domenica precedente. “Con questo sistema, la gestione della frizione è un po’ più complicata. Per questo all’inizio ho commesso un brutto errore“. Non solo problemi di avantreno, ma anche di grip al posteriore. Per questi motivi si proveranno nuove soluzioni a Jerez, con la speranza di iniziare subito un nuovo capitolo a cominciare da Portimao. L’interrogativo che tutti si pongono è chi vedremo in sella alla RC213V? Marc Marquez o il collaudatore tedesco?

Alex pilota-operaio

A Losail non è andata meglio in casa LCR Honda, che ha festeggiato il 25° anniversario mondiale. Taka Nakagami e Alex Marquez ritornano in Europa senza punti. Entrambi hanno riscontrato problemi all’anteriore, con il bicampione che a metà gara ha concluso sull’asfalto. Prosegue la fase di adattamento al prototipo, attende circuiti più favorevoli per mostrare di cosa è capace. D’altronde nella scorsa stagione MotoGP è stato l’unico pilota del brand a salire sul podio per due volte. Un errore gli è costato caro a Doha. “Bisogna imparare e cercare di commettere più errori del genere“. L’unione fa la forza e Alex è rimasto ai box fino a tarda sera, per aiutare il team a smontare il box in vista del ritorno a casa.

1 commento

Makiland
11:28, 6 aprile 2021

Sono sempre stato e continuo ad essere SCETTICO …
sul ritorno di MM …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

gabriel rodrigo moto3

Moto3: Gabriel Rodrigo non disputerà il GP delle Americhe

Andrea Iannone e Lucrezia Lando

Andrea Iannone dalla MotoGP a Rai1: “Cambia la pista, ma la grinta…”

marco melandri

ESCLUSIVA Marco Melandri: “Non c’è più gente che ride nel paddock”