binder motogp

MotoGP, fratelli vincenti: dai Milani ai Binder, tutti i vincitori di GP

Brad e Darryn Binder quest'anno sono diventati gli ultimi fratelli vincitori di GP. Chi li ha preceduti? Tutti i nomi dei fratelli vincenti nel Motomondiale.

30 novembre 2020 - 20:19

Nel Campionato del Mondo MotoGP abbiamo anche qualche storia ‘familiare’. In questo caso parliamo di fratelli capaci di vincere (almeno) un GP a testa. Gli ultimi della lista quest’anno sono diventati Brad e Darryn Binder, grazie al primo successo mondiale del minore. Si aggiungono così alla ristrettissima cerchia di fratelli capaci di trionfare in gara: i due ragazzi sudafricani infatti sono i più giovani, ma non sono certo stati i primi a riuscirci. Vediamo tutti quelli che li hanno preceduti.

Alfredo, Albino e Rossano Milani

Una tripletta record di fratelli vincenti nei GP, i primissimi di questa lista. Un risultato possibile negli anni in cui ancora esisteva la categoria sidecar, con pilota e copilota al via. È in questa classe ormai scomparsa che Albino, classe 1910, ha disputato la maggior parte della sua carriera, con Rossano a fargli da passeggero negli ultimi anni di partecipazione. Insieme i due hanno vinto il Gran Premio delle Nazioni, disputato a Monza, nel 1956 e nel 1957. In quest’ultimo anno Albino diventa anche il più vecchio a vincere una gara del Motomondiale, visti i 46 anni e 265 giorni. Successi che si aggiungono a quello precedente nel 1951, sempre nello stesso evento ma con Albino Milani affiancato da Giuseppe Pizzocri. Per quanto riguarda Alfredo, classe 1924, ha due successi a referto: Albi (Francia) e Monza (GP delle Nazioni) nel 1951. Le vittorie dei tre fratelli sono arrivate tutte con Gilera.

Christian e Dominique Sarron

Andiamo poi agli anni ’80. Christian, classe 1955, conquista la prima vittoria nel GP di Germania 1977, nell’allora 250cc. Si ripete nell’ultima edizione del round finlandese, nel 1982, poi ad Anderstorp (Svezia) l’anno successivo, mentre nel 1984 ne colleziona tre, assieme al primo ed unico titolo mondiale. La sua ultima vittoria fu al Hockenheimring (Germania) nel 1985, nell’allora 500cc. Il fratello Dominique, classe 1959, ha messo a referto quattro successi in 250cc: Silverstone 1986, Goiânia (Brasile) nel 1987, Imola e nuovamente Goiânia nel 1988.

Haruchika e Nobuatsu Aoki

Dietro al duo francese troviamo i due piloti di Shibukawa. Partiamo dal maggiore: Nobuatsu, classe 1971, ha messo a referto il suo unico successo mondiale a Shah Alam (Malesia) nel 2003, nell’allora categoria 250cc. Ben più vittorioso invece Haruchika, di cinque anni più giovane: nel 1995, nell’allora 125cc, conquistò ben sette vittorie che gli valsero la prima corona iridata. L’anno successivo, in cui ottiene il secondo ed ultimo titolo in carriera, trionfa in due GP. Il terzo fratello della famiglia, Takuma, ha conquistato un buon numero di podi ma non ha mai vinto una gara mondiale. Proprio quest’ultimo e Nobuatsu però sono stati gli ultimi fratelli ad aver condiviso il podio in classe regina, precisamente a Imola nel 1997.

Marc ed Alex Márquez

A seguire ci sono i due ragazzi di Cervera, diventati gli unici fratelli campioni del mondo. Partendo da Marc, classe 1993, la prima vittoria risale al Mugello 2010, nell’allora 125cc. Da allora in tutte le categoria ha messo a referto 82 successi, l’ultimo di questi ottenuto a Valencia 2019, anno del suo ottavo titolo mondiale in carriera. Lo ricordiamo, ha praticamente saltato questo 2020 per infortunio. Per quanto riguarda Alex, di tre anni minore, il primo trionfo è arrivato a Motegi 2013: attualmente è a quota 12, l’ultimo di questi risalente a Brno 2019, anno della sua seconda corona mondiale.

Valentino Rossi e Luca Marini

Quarti in ordine di tempo sono i due ragazzi italiani, figli della stessa madre. Valentino Rossi, classe 1979, ha ben 115 vittorie a referto nella sua lunga carriera attraverso le quattro categorie in cui ha corso. La prima è arrivata a Brno 1996, anno del suo esordio mondiale nell’allora 125cc, mentre l’ultima risale ad Assen 2017 in MotoGP. Per quanto riguarda il fratellino Luca, classe 1997 (quindi ben 18 anni più piccolo), il primo successo nel campionato del mondo arriva a Sepang 2018 in Moto2. Seguono altre due vittorie nel 2019 in Thailandia ed in Giappone, ne ottiene poi altre tre in questo 2020 a Jerez, Misano e Barcellona.

Brad e Darryn Binder

Infine, arriviamo alla più giovane coppia di fratelli vincenti in gara, come anticipato inizialmente. Il maggiore Brad, classe 1995, inizia a vincere nel Gran Premio di Spagna 2016, ottenendo la prima vittoria di sette in totale in quella stagione che l’ha visto Campione del Mondo Moto3. Ne otterrà altre tre in Moto2 nel 2018, a cui seguono cinque successi nella stagione 2019, l’ultima nella classe intermedia. Quest’anno, all’esordio in MotoGP, mette a referto uno storico successo a Brno. Il fratellino Darryn, classe 1998, è entrato nella lista dei vincitori di un GP proprio quest’anno: in Catalunya ottiene la sua prima vittoria mondiale in Moto3.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi giù a Portimao: “Difficile contro tuo fratello”

raul fernandez moto2

Moto2 GP Portimao: che gara di Raúl Fernández, Lowes subito out!

MotoGP, Enea Bastianini

MotoGP, Enea Bastianini: “Bella soddisfazione essere il primo rookie!”