MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: “In Petronas aspettiamo Valentino Rossi”

Franco Morbidelli, vicecampione MotoGP 2020, entusiasta di avere Valentino Rossi come compagno di box. Un'occasione imperdibile per imparare ulteriori segreti del mestiere dal veterano.

11 dicembre 2020 - 11:38

Franco Morbidelli archivia l’esperienza nel Rally di Monza dopo un’annata MotoGP a dir poco entusiasmante. Tre vittorie e due podi in sella alla Yamaha ‘spec-A’, secondo posto finale, ma da contratto “condannato” per un altro biennio nel box satellite. Forse che a Iwata hanno fatto le cose un po’ troppo affrettate? Sarà il tempo a darci le risposte, ma nel 2021 potrà contare su una M1 sicuramente all’altezza della situazione. Senza la rottura del motore a Jerez e l’incidente austriaco probabilmente ci saremmo ritrovati con un campione del mondo in un team privato.

Il sogno di Tavullia in Petronas

La vita è fatta anche di soddisfazioni e sogni realizzati. Dal prossimo anno condividerà il box con l’amico Valentino Rossi. Non che l’atmosfera con Fabio Quartararo sia stata stressante, ma con il Dottore in Petronas assisteremo sicuramente alla favola di due piloti sempre pronti a tendersi una mano. L’esperienza del veterano servirà non solo alla formazione malese per accumulare ulteriore spessore tecnico. Ma anche allo stesso pilota italobrasiliano. “Le persone nel team sono entusiaste di vedere com’è lavorare con Valentino. È una leggenda come tutti sappiamo. Le persone del team lavoreranno con maggiore entusiasmo. Questo è ciò che Vale sta trasmettendo alle persone intorno a lui attraverso la sua presenza“.

Dal canto suo il nove volte iridato potrà contare su un team giovane ma agguerrito, capace di investire e raggiungere risultati simili, se non superiori, alla squadra ufficiale. “Le persone sono contente, abbiamo ottenuto buoni risultati. Tutti si stanno divertendo. Ma Vale crea sempre un ulteriore livello di entusiasmo tra le persone“. Potrebbe essere l’ultima stagione di Valentino Rossi in MotoGP, meglio approfittarne, magari sperando di raccogliere il passaggio dello scettro. “Quando trascorri così tanto tempo insieme, le persone iniziano a mescolare le loro personalità. Non voglio dire di avere la sua personalità, ma ho sicuramente adattato un po’ il mio carattere al suo – riporta Speedweek.com -. Mi chiedo sempre: cosa farebbe Vale in questa situazione? Perché è sempre intelligente in quello che fa“.

Foto: Getty Images

2 commenti

marcogurrier_911
13:38, 11 dicembre 2020

Non mi risulta che il teamPetronas lo stia aspettando con così tanto entusiasmo e desideroso di carpire chissà che

fzanellat_12215005
12:48, 11 dicembre 2020

Rossi ha dato tutto con tanti avversari diversi ma è sotto gli occhi di tutti che non ce la fa più.
La gioventù avanza e non guardano in faccia nessuno.
Morbidelli sotto il casco pensa ai suoi risultati non a
Rossi,giustamente.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso nel box Petronas

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Non posso guidare d’istinto”

moto3 moto2 motogp

Moto2 e Moto3, ecco le squadre confermate per la stagione 2022

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP Test, Fabio Quartararo boccia il nuovo motore: “Serve più potenza”