MotoGP, Franco Morbidelli

Il Rally conquista Franco Morbidelli: “Mai vista una cosa del genere”

Franco Morbidelli entusiasta dopo l'avventura al Rally di Monza. Dopo tre vittorie nella stagione MotoGP 2020 può prendersi un po' di riposo.

7 dicembre 2020 - 16:08

Festa di compleanno sulle quattro ruote per Franco Morbidelli, che ha spento 26 candeline mentre era impegnato al Rally di Monza. In un evento che solitamente ha visto impegnato il suo guru Valentino Rossi, il pilota italobrasiliano ha esordito al volante di una Hyundai i20 R5, sfidando le celebrità mondiali del rally. Al suo fianco l’esperto Simone Scattolin nelle vesti di copilota, al lavoro nel team di Umberto Scandola.

Esordio con il botto nel vero senso della parola per il pilota MotoGP. Nella giornata di sabato è finito contro un muretto rimediando danni al braccetto e alla ruota e compromettendo il week-end di gara. Ma Franco Morbidelli può ritenersi più che soddisfatto per aver realizzato un piccolo sogno. “È fantastico essere qui. Ho avuto questa possibilità, avevo già guidato un po’ la macchina. Miglioro il feeling passo dopo passo“.

Emozioni oltre il risultato

Al termine della prima tappa ‘Morbido’ era al 54° posto assoluto. Sabato in particolare, le nevicate hanno creato condizioni molto difficili e due prove speciali sono state annullate. Nonostante l’incidente, si è divertito molto. La Hyundai è stata riparata per l’ultima domenica. Morbidelli ha iniziato la giornata al 67 ° posto ed è migliorato fino al 61° posto, su un totale di 71 dei 92 veicoli immatricolati. “E’ stato molto difficile, ma sono rimasto concentrato e sono riuscito a portare a casa la macchina. Ho continuato a migliorare. Ogni giorno mi sentivo meglio e più a mio agio in macchina“.

Dopo questa avventura al Rally di Monza e una stagione MotoGP conclusa al secondo posto, con tre vittorie, per Franco Morbidelli ha inizio finalmente la pausa invernale. Dal prossimo anno sarà atteso da una nuova sfida, con Valentino Rossi che occuperà l’altro angolo del suo box in Yamaha Petronas. “Che sfida! Mai vista una cosa del genere in vita mia! Le condizioni erano pessime, ma mi sono divertito“, ha scritto sui social. “Grazie mille per tutti gli auguri di Bday! È bello sentirvi così vicini! Un grande abbraccio!“. A gennaio toccherà al Dottore cimentarsi con le quattro ruote in Bahrain, dove farà squadra con Luca Marini e Uccio al volante della Ferrari GT3 del team Kessel.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

foggia antonelli migno moto3

Foggia-Antonelli-Migno: 1° tris italiano Moto3 a Misano, il 3° dalla 125cc

MotoGP, Pecco Bagnaia

MotoGP, Pecco Bagnaia star Ducati: Jorge Lorenzo lascia lo zampino

bagnaia quartararo motogp

MotoGP: Fabio Quartararo “vede rosso”, ma il Mondiale si avvicina