MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP: Fabio Quartararo “mister BMW”, ma Ducati è un problema

Fabio Quartararo vince il "BMW M Award 2021", che premia il miglior pilota MotoGP nelle qualifiche. Ma Ducati affila le armi per il prossimo Mondiale.

13 novembre 2021 - 22:44

Il neo campione MotoGP Fabio Quartararo non ha avuto un inizio di week-end molto facile a Valencia. Partirà dall’ottava posizione in griglia, ormai c’è ben poco da rischiare, l’attenzione è già puntata alla Yamaha M1 2022. Ma il francese si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo il “BMW M Award – Best Qualifier MotoGP 2021”. “El Diablo” ha inanellato cinque pole position, l’ultima al GP di Catalogna all’inizio di giugno. Pecco Bagnaia, pur avendo conquistato sei pole, è andato vicino al traguardo, fermandosi a quota 303 punti contro i 318 dell’avversario.

Ducati avversario da temere

Ducati è uno spettro che aleggia nel box Yamaha. La Desmosedici ha portato cinque piloti su sei a podio, di cui tre nella top-5 della classifica finale. Nelle qualifiche di sabato sono quattro le Rosse nelle prime cinque posizioni: “Tutti questi piloti sono molto veloci, ma il fatto è che due anni fa abbiamo conquistato la pole e avevamo un passo di 1’30 in qualifica. Attualmente fare 1’30” è stato difficile – ammette Fabio Quartararo -. Non capisco cosa sta succedendo“. Problemi con la gomma anteriore e, soprattutto, un motore che pecca troppo in termini di top speed. Un problema su cui la Casa di Iwata sta lavorando da tempo.

Dal prossimo Mondiale MotoGP bisognerà fare i conti con ben otto Ducati, due in più di quest’anno. “Più Ducati, più problemi!. Perché è davvero molto difficile per noi sorpassare – ribadisce Quartararo -. Sembra anche che abbiano fatto un grande passo avanti sulla moto, non solo sul motore, ma che velocità hanno sul giro e durante la gara! Penso che sia la prima volta quest’anno che fanno uno – due – tre. Hanno fatto tanti uno – due, oggi uno – due – tre. E visto che anche la Ducati ha fatto un grande passo, dobbiamo fare un grande passo anche noi perché siamo troppo lontani“.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Foto: Getty Images

1 commento

FRA 1988
23:06, 13 novembre 2021

Basta leggere la classifica iridata dei primi 5 per capire che Quartararo ha fatto un capolavoro a vincere.
Vinales,Morbidelli( anche per l’infortunio) e Petronas sono stati poca cosa rispetto al francese.La Ducati invece ha il miglior team privato con Pramac
e un mix di gioventù/ esperienza invidiabile.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner rivela: “Sono interessato alla Yamaha”

MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Suzuki ha deciso: non serve un nuovo team manager

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022