miller bagnaia ducati motogp

MotoGP: Ducati, ritorno sul luogo della prima storica vittoria in top class

Ducati di ritorno sulla pista del primo trionfo MotoGP. Pecco Bagnaia e Jack Miller pronti al riscatto dopo il difficile Gran Premio al Mugello.

2 giugno 2021 - 16:07

Era il 15 giugno 2003 e Ducati, nell’anno d’esordio in MotoGP, vinceva la sua prima gara grazie a Loris Capirossi. Un traguardo memorabile, al quale ne sono seguiti altri tre per la rossa su questo storico tracciato, che dal 1996 ospita quello che chiamiamo GP di Catalunya. Nel 2007 infatti ci pensa Casey Stoner, nel 2017 è la volta di Andrea Dovizioso, l’anno successo arriva l’ultimo sigillo con Jorge Lorenzo. Proprio qui al Montmeló Pecco Bagnaia e Jack Miller sono determinati a rifarsi. Dopo il difficile evento al Mugello, scosso da un incidente fatale, si riparte per il settimo evento della stagione 2021.

Proprio in occasione del GP d’Italia infatti Ducati ha chiuso per la prima volta giù dal podio quest’anno. Johann Zarco del team Pramac è quello che ci è andato più vicino col 4° posto finale, mentre Bagnaia si è ritirato quasi subito per incidente e Miller ha tagliato il traguardo in sesta piazza. Ma come detto, possiamo considerarlo per tutti un evento a sé, vista la poca concentrazione dei piloti dopo quanto accaduto (qui le parole dell’italiano e dell’australiano in proposito). Ma c’è subito un altro evento in programma, per il quale il #43 si è anche allenato parecchio durante l’inverno in sella alla sua Panigale V4 S. Subito dopo il Gran Premio ci sarà una giornata di test collettivi proprio sul Circuit de Barcelona-Catalunya.

“Lo scorso anno ero riuscito a compiere una bella rimonta, finendo sesto dopo essere partito 14°” ha sottolineato Bagnaia. “Sarà importante iniziare il weekend con il piede giusto fin dal venerdì, disputando poi una buona qualifica il sabato. Rispetto al 2020 correremo in un periodo dell’anno diverso e con un layout leggermente cambiato.” Durante la pausa invernale infatti sono stati svolti dei lavori alla curva 10. “Conosco la pista molto bene, vengo qui spesso ad allenarmi” ha aggiunto Jack Miller. Ricordando che “Nel 2020 avevo chiuso la gara al quinto posto. Quest’anno l’obiettivo sarà sicuramente il podio!”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

salac prustelgp moto3

Moto3: Filip Salac e PrüstelGP di nuovo insieme dal GP di Stiria

Moto3: Snipers Team, addio a Salac. Ad Assen arriva Alberto Surra

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò prova diversamente: “Copierò Marc Marquez”