dovizioso aprilia motogp

MotoGP: Dovizioso-Aprilia, primo contatto. La replica a maggio al Mugello

Andrea Dovizioso ed Aprilia, completati i test a Jerez. Nei giorni 11/12 maggio di nuovo insieme al Mugello. "Metodo lucido ed analitico" ha detto Albesiano.

14 aprile 2021 - 16:56

Completati i primi test MotoGP privati a Jerez, ma ci sarà il bis. Andrea Dovizioso ed Aprilia riprenderanno da dove si sono fermati sul circuito tricolore del Mugello, precisamente nei giorni 11 e 12 maggio. Intanto va in archivio un’intensa tre giorni sulla pista andalusa, in cui l’ex ducatista ha potuto iniziare a conoscere la RS-GP. Raccolte già molte informazioni per quanto riguarda motore, elettronica, ciclistica ed aerodinamica, chiaramente senza cercare un riferimento cronometrico di rilievo.

“Una bella emozione risalire in sella ad una MotoGP” ha dichiarato Andrea Dovizioso alla fine dei tre giorni di test. Svolti soprattutto sotto l’occhio attento di Romano Albesiano e di Massimo Rivola. “Sono stati tre giorni interessanti, dedicati in gran parte a trovare la posizione migliore sulla moto.” Conferma poi che non passerà molto tempo prima di rivederlo in sella alla RS-GP. “Assieme abbiamo deciso di fare un altro test al Mugello tra circa un mese e nel frattempo lavorare su alcuni aspetti della moto.”

“Sono stati tre giorni molto interessanti, anche per il piacere e l’interesse di condividere la visione che Andrea ci ha dato della MotoGP.” Romano Albesiano, Direttore Tecnico Aprilia, commenta così questi tre attesi giorni di test. Traspare particolare soddisfazione. “La sua esperienza ci ha rivelato un metodo lucido e analitico nell’affrontare la messa a punto della moto” ha continuato. “Abbiamo avuto con lui un confronto sincero che abbiamo apprezzato. Spero che sia stato lo stesso anche per lui.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Aprilia Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Paolo Ciabatti e Jack Miller

MotoGP, Ducati: al Mugello è tempo di annunci. VR46 resta un’incognita

filip salac moto3

Moto3: Filip Salac, finalmente il podio! “Momento atteso per anni”

Oliveira KTM MotoGP

MotoGP, Miguel Oliveira: “I risultati non rispecchiano il nostro potenziale”