petrucci motogp

MotoGP, Danilo Petrucci: “Ducati Superbike? Non so se sono il favorito”

Un venerdì a due facce a causa della pioggia arrivata nel pomeriggio. Danilo Petrucci pensa alla Superbike ma la concorrenza di Redding e Bautista è forte

13 agosto 2021 - 16:58

Diciottesima posizione su pista asciutta, qualche difficoltà poi su pista bagnata nel pomeriggio. In ogni caso sono state condizioni complesse per Danilo Petrucci, che deve provare ad avvicinarsi agli altri per avere qualche opzione in più. Ma non mancano anche i discorsi sul futuro, con discussioni tutt’ora in corso. La Dakar rimane l’opzione chiara per l’alfiere Tech3, ma si parla anche per l’opzione Ducati in Superbike, anche se ‘Petrux’ ammette di non avere ancora il quadro preciso. In breve, lavori in corso.

Si chiude comunque un venerdì a due facce. “Abbiamo lavorato soprattutto al mattino, trovando qualcosa di utile in particolare in frenata, oltre a cercare di sistemare i nostri soliti problemi.” Poi è arrivata la pioggia prima delle FP2. “Nel pomeriggio il meteo non era chiaro, ho scelto così di uscire con la gomma soft anteriore da bagnato. Non era la scelta migliore, ma volevo preservare le medie, decisamente migliori su questa pista. Ho corso solo con tanta acqua sul tracciato, in seguito quando sono rientrato c’erano condizioni miste e non era la cosa migliore.”

Ma non è del tutto soddisfatto in caso di pioggia. “Dobbiamo migliorare il feeling sul bagnato non mi sento bene come al solito, oltre alla gomma che non era quella giusta e non aiutava. Dobbiamo però sistemare qualcosa. Speriamo domani mattina di migliorare ed essere il più vicino possibile agli altri.” Ci sarà anche la nuova gomma anteriore da provare. “Oggi abbiamo deciso di lavorare con la media anteriore e la hard solo al posteriore” ha sottolineato Petrucci. “Non so se domani ci riusciremo, ma la proveremo il prima possibile. Da dire che la moto andava bene anche con la media.”

Come detto, si parla per il futuro. “Devo capire più chiaramente cosa sta succedendo. Stiamo parlando con Ducati in Superbike, ma non so se sono tra i favoriti: Scott [Redding] sta andando forte e sembra che Alvaro [Bautista] voglia tornare. Ad oggi la situazione non è chiara.” C’era anche un’opzione MotoGP, arenata anche per gli ultimi sviluppi. “Avevo parlato con Stigefelt in pausa, ma dovevano chiarire alcuni aspetti Non so se l’addio di Petronas era nell’aria, ma non abbiamo più avuto occasione di parlare.” A Sky Sport il manager Vergani l’ha definito ‘lontano dalla realtà’ a tema Dakar. “Sono sempre ben presente, è l’unica opzione sicura” ha risposto col sorriso.

Per i tuoi massaggi Thai

Foto: motogp.com

1 commento

FRA 1988
18:13, 13 agosto 2021

Petrucc ha avuto l’onore di prendersi soddisfazioni importanti come vincere al Mugello e Le Mans. Dopo questi trionfi ci sono state tante battute d’arresto e una guida non da top rider. Rea e Razga sono due ossi durissimi e non credo che sia Petrucci l’uomo giusto per contrastare certi campioni. Piuttosto mi piacerebbe vedere Dovi, anche se ho molti dubbi sul suo approdo in Sbk.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, primo contatto con la nuova Honda RC-V

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”