Danilo Petrucci MotoGP 2019

MotoGP, Danilo Petrucci incontra KTM: c’è l’accordo verbale

Danilo Petrucci volerà in Austria per parlare con KTM e trovare un accordo verbale per la stagione MotoGP 2021. Cal Crutchlow destinato all'addio?

17 giugno 2020 - 9:30

Nei prossimi giorni Danilo Petrucci e il suo manager Alberto Vergani voleranno in Austria per parlare con KTM. L’affare Pol Espargaró-HRC sembra immettersi su una corsia preferenziale, anche se i vertici di Mattighofen stanno facendo di tutto per tenersi Polyccio. Ma in un mercato piloti imprevedibile meglio mettere subito nero su bianco. Andrea Dovizioso sembra non avere altre opzioni se non la firma con Ducati, resta da accordarsi sul quantum.

PETRUX IN MOTOCROSS

L’incontro fra il pilota umbro e KTM non sarà decisivo, come sottolinea Paolo Ianieri su ‘La Gazzetta dello Sport’. Per la permanenza in MotoGP Petrux ha una sola seconda alternativa: Aprilia. In questo caso però bisogna attendere la sentenza del TAS di Losanna, dopo la richiesta di 4 anni di espulsione richiesti dalla WADA. Nell’attesa dei prossimi risvolti di mercato Danilo parteciperà alla gara di apertura del campionato regionale di Monte Coralli con il cross. Ancora una volta si affiancherà all’amico Andrea Dovizioso nella gara di domenica 28 giugno a Faenza. Negli ultimi giorni Petrux si è allenato tantissimo, anche in compagnia del pluricampione Tony Cairoli a Malagrotta.

CRUTCHLOW DESTINATO ALL’ADDIO

Nella corsa al posto in KTM resta favorito su Cal Crutchlow, innanzitutto per una questione di età. Danilo Petrucci il 24 ottobre compirà 30 anni, 5 giorni più tardi Crutchlow spegnerà 35 candeline. Il britannico aveva già parlato di un possibile ritiro dalla MotoGP e questa potrebbe essere l’occasione giusta. Resta l’amarezza di dover lasciare la MotoGP non per una precisa volontà, ma per fare posto ad Alex Márquez, bocciato dal team factory senza neppure disputare un GP. Inoltre il pilota britannico è un pilota Monster, mentre per la KTM il marchio Red Bull è molto più di un semplice sponsor. Infine il pilota Ducati è un grande lavoratore e non si lamenta mai, al contrario di Crutchlow, probabilmente messo alle corde per il fatto di non avere peli sulla lingua.

1 commento

Max75BA
21:42, 17 giugno 2020

…sarebbe fantastico se Petrux fosse il primo a “regalare” la prima vittoria alla KTM, se lo merita…alla faccia della Ducati!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: “Contro Suzuki non possiamo fare nulla”

binder marquez lecuona motogp

MotoGP, la lotta tra rookie: Binder-Márquez appaiati al comando

kaito toba moto3

Moto3: Kaito Toba, il ritorno. “Concentrato e calmo, mi sono divertito”