MotoGP, Paolo Ciabatti

MotoGP, Ciabatti: “Presto annunceremo il rinnovo di Dovizioso”

Paolo Ciabatti è fiducioso di poter rinnovare con Andrea Dovizioso per le stagioni MotoGP 2021-2022: "Serve ancora un po' di tempo".

28 maggio 2020 - 8:21

Ducati ha rinfocolato il mercato piloti MotoGP annunciando il passaggio di Jack Miller nel team factory dalla stagione 2021. Resta fuori dai giochi Danilo Petrucci, che ha dinanzi a sé un bivio: approdare in Superbike con Aruba.it Racing o trovare un altro costruttore in classe regina. A sentire il direttore sportivo Paolo Ciabatti c’è ottimismo sul rinnovo di Andrea Dovizioso. “Sono fiducioso che si possa trovare un accordo anche per il futuro. Abbiamo bisogno ancora di un po’ di tempo, ma la squadra 2021 che noi vorremmo avere è composta da Dovizioso-Miller“, ha detto ai microfoni di Sky Sport.

A breve potrebbe esserci l’annuncio, anche se il vicecampione della MotoGP dovrà vedersi ridotto l’ingaggio di circa 6 milioni a stagione. Il suo manager Simone Battistella e i vertici Ducati sono al tavolo delle trattative. “C’è ancora bisogno di un po’ di tempo – ha aggiunto Paolo Ciabatti -. Mi auguro che tra non molto potremo annunciare anche il rinnovo di Andrea Dovizioso“. Per il forlivee sarebbe il quinto rinnovo con Borgo Panigale, evento unico nella storia della MotoGP: “Sarebbero dieci anni continuativi con una casa, non ricordo che sia mai successo. Quindi anche da questo punto di vista sarebbe un traguardo importante”.

Inizia quindi a tramontare l’ipotesi di vedere Andrea Dovizioso con i colori KTM. Insieme a Jack Miller Ducati pensa di avere la line-up giusta per poter puntare al titolo MotoGP: “Credo che Ducati si trovi bene con Andrea e Andrea si trovi bene con Ducati, quindi non vedo ragioni per cui non si possa trovare un accordo”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

jorge martin moto2

Moto2: Jorge Martín, sogni iridati sfumati col ritiro a Barcellona

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Bella vita, ma sei sempre sotto pressione”

MotoGP Fabio Quartararo

MotoGP, GP Catalogna: Chi l’ha detto che bisogna prendersi troppo sul serio?